Travolto in bici, muore dopo un mese di agonia | MaremmaOggi Skip to content

Travolto in bici, muore dopo un mese di agonia

Il 35enne che era al volante dell’auto se n’era andato subito dopo l’incidente: fermato poche ore dopo, è risultato positivo all’alcoltest
La polizia municipale di Marina di Grosseto
Travolto in bici, la polizia municipale di Marina di Grosseto

MARINA DI GROSSETO. Per un mese, i familiari di Dino Innocenti, il novantenne che lo scorso 24 luglio, è stato travolto mentre era in sella alla sua bici a Marina di Grosseto, hanno sperato che le sue condizioni migliorassero giorno dopo giorno. Oggi, martedì 23 agosto, quelle speranze si sono spente per sempre: il novantenne se n’è andato, e la sua salma è stata trasferita alle Scotte di Siena dove verrà fatta l’autopsia

Travolto in bici, ristoratore indagato

L’incidente era successo all’altezza del ponte sul canale San Rocco: un ristoratore di 35 anni, era al volante della sua auto quando avrebbe urtato l’anziano che stava pedalando lungo la strada nella frazione balneare, facendolo cadere rovinosamente per terra. 

L’anziano era stato subito soccorso dalle tante persone che stavano affollando, di domenica pomeriggio, la frazione balneare: il ristoratore aveva invece proseguito la sua marcia. Non si era accorto – ha spiegato agli agenti della polizia municipale dopo essere stato fermato a Marina di Grosseto – di aver urtato l’anziano in bici. 

I tanti testimoni che avevano assistito all’incidente, avevano fornito agli agenti della polizia municipale, intervenuti sul luogo dell’incidente, indicazioni che si sono poi rivelate utili per rintracciare il trentacinquenne che si era fermato in un bar e aveva bevuto una birra. Per questo, quando è stato sottoposto all’alcoltest, è risultato positivo. 

Assistito dall’avvocato Massimiliano Arcioni, il trentacinquenne è indagato per lesioni gravi, omissione di soccorso e guida in stato d’ebbrezza. Soltanto dopo l’autopsia sul corpo dell’anziano, disposta dalla Procura, sarà possibile stabilire se Innocenti sia morto in seguito alle ferite riportate nell’incidente. In questo caso, l’accusa nei confronti del trentacinquenne passerebbe da lesioni gravissime a omicidio stradale

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected