Il "Movida" di Bruno cambia look | MaremmaOggi Skip to content

Il “Movida” di Bruno cambia look

Da bar a trattoria: ecco la nuova proposta sarda-maremmana di Bruno Mulas. Che spiega: «Il Covid ci ha dato la spinta per cambiare»
Bruno Mulas al Movida

GROSSETO. È stato per anni uno dei bar più frequentati e conosciuti della città. Dopo alcune settimane di ristrutturazione, lo storico locale “Movida” riapre, con un look completamente nuovo. Bruno Mulas, il proprietario, ha rivoluzionato il suo bar e oggi, giovedì 24 novembre, aprirà per la prima volta le porte della sua nuova trattoria

In cucina i sapori della Sardegna e della Maremma

«Siamo pronti a ripartire – dice Bruno Mulas – dopo aver fatto un cambiamento che serviva. Già in questi mesi abbiamo proposto la nostra cucina, in qualche particolare occasione. Piano piano, dopo aver tastato un po’ il terreno abbiamo deciso di buttarci definitivamente in questa direzione».

Movida
Movida

Il Movida propone una cucina sarda – maremmana. «Io sono originario della Sardegna – continua – ma vivo qui ormai da 50 anni. Quindi la nostra cucina proporrà sia piatti sardi che maremmani. Si mangerà bene e la gente si divertirà. Ma non ci staccheremo completamente dal nostro passato, continueremo a fare gli aperitivi. Saremo aperti tutti i giorni sia a pranzo che a cena».

Un locale nato in piazza del Sale e portato avanti negli anni. «Sono anni – continua – che porto avanti il Movida: da piazza del Sale ci siamo spostati anni fa in via Antonio Paglialunga. Sono stati anni di crescita e di evoluzione. Ci siamo sentiti di fare questo passo perché crediamo di averne le capacità».

Il Covid ha contribuito al cambiamento

«Ovviamente – conclude – il Covid ha un po’ rimescolato le carte in tavola. Ha un po’ spiazzato tutti. All’improvviso sono successe cose inaspettate. Tutta questa situazione ha dato una frenata importante al settore. Quindi abbiamo deciso di cambiare e di trasformarci da bar a trattoria. È un passo che avremmo fatto comunque, probabilmente, in circostanze diverse, l’avremmo fatto più in là ma va bene così. Sono pronto per questa nuova avventura».

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected