Grifone, un punto e tanta sfortuna | MaremmaOggi Skip to content

Grifone, un punto e tanta sfortuna

La prima partita in campo neutro, dopo la squalifica dello Zecchini, si chiude a reti inviolate. Pesano le assenze in casa biancorossa
Lo stadio Zecchini
Lo stadio Zecchini

Grosseto – Ostia Mare 0-0
GROSSETO: Nannetti, Battistoni (44′ st Messini), Moscatelli, Pasciuti (39′ st Cesaroni), Bruni, Bruno (36′ Veronesi), Carannante, Diambo, Gomes, Giustarini (45′ st Rotondo), Aleksic. A disposizione: Cirillo, Passalacqua, Cipollini, Scafidi. Allenatore: Roberto Cretaz.
OSTIA MARE: Borrelli, Pasqualoni, Pompei (22′ st Succi), Tirelli, De Cenco (41′ st Milani), Compagnone (26′ st De Crescenzo), Lazzeri (32′ st Matteoli), Sbardella, Taviani (11′ st Bartolotta), Mazzei, Santarpia. A disposizione: Di Giorgio, Talamonti, Gelonese, Amendola. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
ARBITRO: Riccardo Boiani di Pesaro; 1° assistente Laura Gasparini di Macerata, 2° assistente Gregorio Maria Galieni di Ascoli Piceno.
NOTE: giornata nuvolosa, terreno in discrete condizioni. Prima dell’inizio è stato osservato 1′ di silenzio per le vittime del mare a Cutro. Ammoniti l’allenatore Cretaz, Carannante, De Cenco, Compagnone, l’allenatore Perrotti. Calci d’angolo 5-4. Recupero: 2′ + 5′.

MONTALTO DI CASTRO. Si prevedeva una partita brutta e sporca. Così è stato. Il Grifone, decimato dalle assenze, calca il primo campo neutro, non c’è il popolo. Il nullo finale significa un punto in classifica, consegna un Grifone molto diverso da quello di Orvieto. Una squadra, cioè, che ha saputo far quadrato a mille insidie, reagire con lo spirito giusto, respingere paure e timori.

Privo di ben 5 elementi, Cretaz schiera una difesa a 3 con Carannante, Bruno e Bruni, a centrocampo Moscatelli, Diambo, Pasciuti, Battistoni, Giustarini alle spalle di Aleksic e Gomes. L’inizio vede l’Ostia in possesso palla con Nannetti a bloccare plasticamente il colpo di testa di De Cenco (6′), fermare a terra il tentativo di Compagnone (15′) e deviare in corner un pallone rimbalzato in maniera strana (20′). Il Grifone contrasta in maniera tranquilla le azioni avversarie e alla mezz’ora si spinge in avanti. Al 31′ Carannante gira di testa, alto. Bruno al 36′ si scontra con violenza con l’avversario ed è costretto a uscire, entra Veronesi. Altra tegola.

Giustarini crossa, Diambo spara colpendo la traversa, la dea bendata ha gli occhi chiusi (38′). È l’occasione più ghiotta dell’incontro. L’inizio della ripresa si vede un Grifone alla ricerca della rete. Ci prova Gomes al 1′, Borrelli blocca, tenta Giustarini al 2′, Borrelli risolve in due tempi. Al 13′ ancora Giustarini cerca la porta dai 30 metri, fuori di poco. Carannante viene dirottato al centro della difesa, ruolo inusuale ma ben interpretato. Il Grosseto perde anche Pasciuti al 39′ per un problema al polpaccio. La partita in pratica si esaurisce qui.

Autore

  • Giancarlo Mallarini

    Collaboratore di MaremmaOggi. Ho viaggiato sulla carta stampata, ho parlato alla radio e alla televisione. Ora ho la fortuna e il privilegio di scrivere online su maremmaoggi.net. Come lavagna uso il cielo. Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik