Canestro segato, è uno scontro fra generazioni | MaremmaOggi Skip to content

Canestro segato, è uno scontro fra generazioni

Di Meo: «Il canestro segato dimostra l’enorme tasso di ignoranza populista raggiunto dalla nostra città, altro che capitale della cultura»
Il canestro segato e Giovanni Di Meo
Il canestro segato e Giovanni Di Meo

GROSSETO. I canestri del campetto di via Lulli segati stanno facendo indignare mezza città. Decine di commenti e prese di posizione. Si aspetta adesso che qualcuno guardi le telecamere, per capire chi possa essere stato.

Sulla vicenda interviene Giovanni Di Meo, ex segretario del Fronte Verde ed ora iscritto di Rifondazione Comunista ed anche titolare di una pizzeria (la Regina, in via Curtatone) in centro storico.

Un attacco della generazione precedente alle attuali

«I canestri segati – dice Giovanni Di Meo – sono l’ ennesimo attacco della generazione precedente alle generazioni attuali. Non potevo non mettere la faccia su questo ulteriore affronto alla gioventù».

«Infatti le generazioni attuali si battevano per l’ ambiente, mentre le generazioni precedenti sollecitavano l’attuale amministrazione a tagliare i pini in nome della sicurezza stradale».

«Il che poteva essere anche sensato per la sicurezza stradale, ma andava comunque palesemente contro la visione del mondo dei nostri ragazzi».

«Ora addirittura è stato attaccato l’ unico spazio libero e gratuito di gioco in città, cioè il campo da basket, segando i canestri».

Una città con un enorme tasso di ignoranza

«Questo dimostra l’enorme tasso di ignoranza populista raggiunto dalla nostra città, altro che capitale della cultura».

«Come contitolare di una attività in centro storico sono molto preoccupato per la decadenza sociale e culturale raggiunta dalla nostra città, che è sempre più svuotata di iniziative per i giovani. I giovani sono il nostro futuro, bisogna avere più considerazione di loro».

«Mi auguro che il Comune, ma anche le associazioni, possano occuparsi dei problemi della gioventù e starle vicino. Il campo da basket è una risorsa importante da tutelare».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected