Diego trionfa, la vela argentarina ha una nuova stella | MaremmaOggi Skip to content

Diego trionfa, la vela argentarina ha una nuova stella

Diego ha  vinto l’Argentario Sailing Week. Su Matchless di Giacomo Bei, uno Swan 57, ha gareggiato nella classe S&S Swan, come grinder e secondo prodiere
Diego Schiano al grinder su Matchless e lo Swan in navigazione (foto Marco Solari per Argentario Sailing Week)
Diego Schiano al grinder su Matchless e lo Swan in navigazione (foto Marco Solari per Argentario Sailing Week)

PORTO SANTO STEFANO. Diego Schiano, 16 anni il prossimo agosto, è la nuova stella del mondo della vela.

Studente dell’Istituto Nautico di Porto Santo Stefano e membro del Club Nautico e della Vela Argentario (Cnva) di Cala Galera, Diego ha  vinto la prestigiosa Argentario Sailing Week.

A bordo di Matchless di Giacomo Bei, uno Swan 57 del 1976, ha gareggiato nella classe S&S Swan, ricoprendo i ruoli di grinder e secondo prodiere.

La premiazione di Matchless, al centro Diego Schiano
La premiazione di Matchless, al centro Diego Schiano

Passione, amore e grande disciplina

La sua passione per la vela si riflette nella sua vita quotidiana.  Durante i fine settimana, Diego si sveglia all’alba per prepararsi alle regate, dimostrando una disciplina e un impegno straordinari per un ragazzo della sua età.

Ha partecipato a numerose competizioni, tra cui la Coastal Race del campionato invernale del Cnva, trascorrendo ore in mare e affrontando sfide impegnative.

Un momento significativo della sua carriera è stata la partecipazione alla Coppa Regina dei Paesi Bassi su Wall E 2, un Gran Soleil.

Qui ha regatato di notte con veterani del settore, prendendo il turno notturno e doppiando Montecristo nel cuore della notte. Questo episodio mette in luce non solo le sue competenze tecniche, ma anche il suo coraggio e la sua determinazione.

IL VIDEO

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da MaremmaOggi (@maremmaoggi)

 

Un amore nato dopo la Concordia 

L’amore di Diego per la vela è nato dopo il tragico naufragio della Costa Concordia. A soli quattro anni, dichiarò di voler diventare un comandante, ma uno vero, in contrasto con l’immagine negativa di Schettino.

Da allora, la sua passione è cresciuta, portandolo a partecipare a numerose competizioni.

A 12 anni, ha gareggiato nel mondiale della classe Open Skiff in Sardegna, un’esperienza che ha rafforzato il suo amore per la vela d’altura. Dietro i successi di Diego c’è anche il forte supporto della sua famiglia, che lo sostiene sia economicamente che in termini di tempo.

I fine settimana sono spesso dedicati alle regate, con sveglie all’alba e lunghe giornate in mare.

Un sogno nel cassetto: la Marina Militare

Ma Diego ha anche un grande sogno nel cassetto: entrare nella Marina Militare. Il desiderio di diventare un comandante lo accompagna da sempre e, con la sua dedizione e passione, questo sogno sembra sempre più alla sua portata.

Diego Schiano è un esempio di come la passione, la dedizione e il supporto familiare possano portare a grandi risultati. La sua storia è un’ispirazione per molti giovani e dimostra che, con il giusto impegno, è possibile raggiungere grandi traguardi.

LEGGI ANCHE

Autore

  • Vittorio Patanè

    Redattore di MaremmaOggi. Per me scrivere è uno strumento di verità, di bellezza, è di liberta, un mezzo per esprimere ciò che altrimenti rimarrebbe inespresso. Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik