Un'altra moria di storni: «Caduti a decine dai pini» | MaremmaOggi Skip to content

Un’altra moria di storni: «Caduti a decine dai pini»

L’allarme dell’associazione ambientalista: «Quelli che non morivano sul colpo agonizzavano e si dimenavano, ma solo per pochi secondi»
Moria di storni
Alcuni degli storni morti vicino al parco

GROSSETO. Dopo il tramonto, una volta posati sugli alberi, hanno iniziato a cadere a terra. Dai pini del parco in via Giovanni Pascoli, ieri 22 dicembre, sono caduti senza sosta un centinaio di storni.

Non è il primo caso simile che si è verificato in questi giorni a Grosseto.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da MaremmaOggi (@maremmaoggi)

L’allarme dell’associazione ambientalista

L’associazione Maremma pro-natura è seriamente preoccupata per queste morie di storni segnalate in città. Dopo quello del 14 e l’altro del 16 dicembre, questo è il terzo caso che si verifica a Grosseto.

«Nella serata di ieri, intorno alle 18.15 quando sono arrivati gli storni sui pini, hanno iniziato a cadere – raccontano dall’associazione – Sia nel parco che sulle auto e sulla strada. Sbattevano a terra e morivano sul colpo. Quelli che non morivano immediatamente provavano a riprendere il volo, ma senza speranza: anche loro morivano dopo pochi secondi».

Ancora sconosciute le cause della morte. «Purtroppo – dicono dall’associazione – non si conoscono le cause di questo fenomeno. Se si trattasse di avvelenamento sarebbe grave. Il fatto che dopo una breve agonia fossero morti rimanendo con le zampe in aria ci ha colpiti molto. Gli storni sono continuati a cadere fino a sera inoltrata, ce ne erano davvero tanti per terra, un centinaio».

«Speriamo si possa fare chiarezza sulle cause di queste morie in città – conclude l’associazione – quanto prima. Intanto abbiamo segnalato, chiamando il 112, quanto successo. Sarà inviata una squadra per il recupero animali».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati