Strisce blu a Principina: Il Pd porta il dibattito in consiglio | MaremmaOggi Skip to content

Strisce blu a Principina: Il Pd porta il dibattito in consiglio

«L’ulteriore tassazione di parcheggi a 5 euro giornalieri – dice il Pd locale – disincentiverà quelli che vogliono fruire della spiaggia libera»
Piazzale Tirreno a Principina con le nuove strisce blu

GROSSETO.  Le strisce blu a Principina a mare stanno facendo ancora discutere. A ridosso degli stabilimenti e di una delle ultime spiagge libere facilmente raggiungibili, l’arrivo della sosta a pagamento è stato salutato dall’opposizione come una scelta azzardata.

Il Pd cittadino ha deciso di portare la discussione in consiglio comunale, o meglio, in una commissione consiliare. Con una mozione, che richiede il ritiro della delibera di giunta n. 191 del 24 maggio. Ovvero proprio quella che avrebbe istituito le strisce blu e quindi l’estensione dei parcheggi a pagamento a Principina.

La mozione sarà discussa domani 14 giugno alle 15 nella IV commissione consiliare.  

I perché della mozione

Il Partito democratico locale nella mozione espone le proprie ragioni, descrivendo come il caso di Principina sia diverso da quello di Marina, dove le strisce blu sarebbero state istituite anche per creare una rotazione delle auto in sosta. «Tale motivazione – dice il Pd nella mozione – non può essere presa a riferimento nella frazione di Principina a mare vista la sua unicità della viabilità a causa della sua conformazione con un unico viale di collegamento al litorale (viale Tirreno)».

«Chi sosta negli spazi a pagamento a Principina – precisa il PD – lo fa per il solo scopo di passare una intera giornata al mare e quindi venendo meno alle motivazioni per cui tale soluzione (parcheggi a pagamento) garantirebbe una rotazione del traffico dei veicoli».

Piazzale Tirreno a Principina senza strisce blu

Il Pd sostiene che il periodo pandemico ha aumentato il turismo di prossimità portando benefici alle casse del Comune, ma che la riduzione dei parcheggi liberi rappresenta una spesa ulteriore per tutti quelli che vorranno andare al mare nella zona. «L’ulteriore tassazione di parcheggi a 5 euro giornalieri – scrivono dal Pd – disincentiverà quelli che vogliono fruire della spiaggia libera: una delle più belle dal punto di vista naturalistico».

Le soluzioni richieste

La mozione del gruppo consiliare del partito democratico intende impegnare sindaco e giunta a:

– ritirare la delibera Giunta n. 191 del 24/05/2022 con decorrenza immediata

– rivedere la Deliberazione di Giunta n. 454 adunanza del 13/12/2018 (quella che istituiva le soste a pagamento nel periodo estivo, ma per quanto riguarda la Frazione di Principina a Mare)

– a riconsiderare l’istituzione di nuovi parcheggi blu (comunque in numeri decisamente più contenuti) nell’ambito di un progetto più ampio che tenga in giusto conto aspetti come il reinvestimento delle tariffe per la sola frazione di Principina a Mare, e una tariffazione differente più frazionata.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected