Spiaggia Acqua Dolce. Ordinanza del Comune. Ci sarà il ripristino Skip to content

Spiaggia Acqua Dolce. Ordinanza del Comune. Ci sarà il ripristino

Il sindaco Borghini spiega cosa succede all’Acqua Dolce: «Lavori necessari per una frana. E la rampa è provvisoria»
La rampa provvisoria all'Acqua Dolce
La rampa provvisoria all’Acqua Dolce

MONTE ARGENTARIO. Alla fine la vicenda della spiaggia dell’Acqua Dolce, e della rampa per i mezzi pesanti realizzati sul posto, è stata chiarita. Tutto nasce da una frana che, da parecchi anni, rendeva la zona pericolosa.

Al punto che il Comune ha fatto un’ordinanza al proprietario della villa sovrastante per la messa in sicurezza dell’area.

Lo stesso proprietario, investendo circa un milione e mezzo, ha ottenuto i permessi e sta facendo i lavori. Al termine dei quali, oltre al muro di contenimento, che metterà in sicurezza anche la spiaggia stessa, sarà ripristinato lo stato precedente, realizzando anche una nuova scaletta di accesso al posto di quella rovinata che c’era prima.

Il sindaco: una frana pericolosa, lavori necessari

«La frana era pericolosa – spiega il sindaco, Francesco Borghini – e abbiamo fatto un’ordinanza al proprietario della villa per la sistemazione. È chiaro che per arrivare a fare il muro aveva bisogno di un passaggio, i mezzi pesanti non possono volare. Così, d’accordo con la Soprintendenza, è stata realizzata la rampa provvisoria. Abbiamo scelto di fare i lavori in  inverno, così la prossima stagione sarà tutto a posto. E chi farà il bagno non correrà alcun rischio».

La conferma arriva anche dall’ingegner Roberto Visconti, che ha seguito la pratica.

«Da tempo erano necessari i lavori. La frana è in parte sulla proprietà del titolare della villa, ma anche in area demaniale. Ma fa l’investimento tutto di tasca sua. Abbiamo realizzato la rampa provvisoria che serve per l’accesso dei mezzi in spiaggia, sennò è impossibile fare il muro di contenimento. Se il tempo continua ad assisterci pensiamo di ripristinare tutto entro gennaio. E la spiaggia sarà meglio di prima, peraltro anche in sicurezza dalla frana».

Autore

  • Guido Fiorini

    Direttore di MaremmaOggi. Dopo 30 anni di carta stampata ho capito che il presente (e il futuro) è nel digitale. Credo in MaremmaOggi come strumento per dare informazione di qualità. Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik