Ruba un'auto e provoca un incidente: ai domiciliari | MaremmaOggi Skip to content

Ruba un’auto e provoca un incidente: ai domiciliari

Indossava il braccialetto elettronico quando è stato fermato dai carabinieri che avevano ricevuto l’allarme. È accusato di furto ed evasione
Una pattuglia dei carabinieri

FOLLONICA. Aspetterà il processo agli arresti domiciliari, dove lo ha rimesso oggi, martedì 28 giugno, il giudice Andrea Stramenga dopo la convalida dell’arresto. Valerio Cinelli, 48 anni, è stato rimandato a casa con il braccialetto elettronico. Furto aggravato ed evasione i reati contestati a Cinelli, difeso dall’avvocato Franco Ciullini

Arresto convalidato

L’arresto del quarantottenne è stato convalidato, come richiesto dal vice procuratore onorario Alessandro Bonasera. Cinelli era ai domiciliari per aver rubato in un locale della città del golfo. Era stato incastrato dai tagli che gli erano rimasti sulle mani, che aveva mostrato ai carabinieri quando erano andati a prenderlo a casa. 

Lunedì 27 giugno, il quarantottenne girava nel parco dell’ex Ilva, quando ai militari è arrivato l’allarme del braccialetto elettronico. La pattuglia è andata subito a cercarlo ma lui si era già allontanato ed era salito sull’auto che aveva le chiavi infilate nel quadro. Poi era scappato a gran velocità, finendo contro un furgone che viaggiava nella direzione opposta. Dopo lo schianto, ha cercato di scappare a piedi, ma è stato arrestato dai carabinieri. 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected