Ragazza minorenne fugge in treno, rintracciata | MaremmaOggi Skip to content

Ragazza minorenne fugge in treno, rintracciata

La ragazza dopo la scuola ha preso il treno per Torino, i carabinieri l’hanno rintracciata grazie alla geolocalizzazione del cellulare
Un posto di blocco dei carabinieri
La ragazza è stata rintracciata dai carabinieri

GROSSETO. Il pomeriggio di alcuni giorni fa, una donna residente in provincia ha chiesto aiuto ai carabinieri, riferendo l’allontanamento della figlia minore, peraltro con alcuni problemi di salute.

La donna ha raccontato ai carabinieri di aver preso appuntamento, alcune ore prima, con la ragazza, per andarla a prendere a scuola.

La ragazza tuttavia non si è presentata all’appuntamento, contattando al telefono la madre, dicendole che si sarebbe trattenuta un po’ in giro per fare alcune compere e pertanto sarebbe rincasata più tardi.

Poco dopo, la donna ha ricevuto la notizia da parte di un amico della figlia che quest’ultima avrebbe preso un treno per dirigersi a Torino.

La madre, preoccupatasi molto di questa notizia , anche in relazione allo stato di salute della ragazza, riteneva che potesse trovarsi in uno stato confusionale, dirigendosi verso una meta priva di qualsiasi significato, e dove non aveva, almeno per quanto ne sapesse, alcun contatto.

Recuperata grazie alla geolocalizzazione del cellulare

Nell’immediato, è stata consultata un’app installata sul cellulare della figlia, che in breve ha restituito la geolocalizzazione del telefono: la app dava la giovane in prossimità di La Spezia. La notizia che si stesse dirigendo verso Torino trovava quindi un primo fondamento.

I carabinieri si sono attivati con una serie frenetica di chiamate e segnalazioni ai comandi dislocati nel territorio indicato dalla app, inviando inoltre la foto della ragazza. Intanto, la geolocalizzazione dava la ragazza in movimento, per cui la tempestività era fondamentale, per non far sì che quella traccia labile svanisse all’improvviso.

Quindi, grazie alla collaborazione con diversi uffici di polizia, ed una verifica dei treni in viaggio, veniva individuato il treno regionale Genova-Torino, a bordo del quale poteva esserci la minore. Ed in effetti, dopo un controllo a bordo, la ragazza è stata rintracciata.

A questo punto la minore ha atteso l’arrivo dei genitori, che hanno potuto riabbracciare la figlia.

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik