Parco eolico a Pitigliano, il sindaco: «Nessun margine di trattativa» Skip to content

Parco eolico a Pitigliano, il sindaco: «Nessun margine di trattativa»

Parco eolico a Pitigliano, Gentili: «Il progetto doveva essere presentato ai cittadini, così non ci sono margini per trattare con Sorgenia»
Un parco eolico (foto d'archivio)
Un parco eolico (foto d’archivio)

PITIGLIANO. Il sindaco di Pitigliano, Giovanni Gentili, replica, con una dura nota, a quanto comunicato da Sorgenia ieri, martedì 27, sul parco eolico a Pitigliano. Chiarendo che non ci sono margini di trattativa. Il Comune è contrario.

Poi c’è da capire se abbia gli strumenti amministrativi per fermarlo, ma questo è un altro discorso.

Gentili: «Sorgenia ha saltato i passaggi di confronto con il territorio»

«Il Comune di Pitigliano è contrario al progetto di parco eolico. Questa è la realtà da cui Sorgenia deve partire e nella sua ricostruzione del percorso avviato è necessario che rispetti le scelte delle istituzioni e della comunità che rappresentano e quanto realmente avvenuto».  

«Sorgenia aveva fretta di “precettare” il territorio per contrastare eventuali competitor ed ha preferito saltare i passaggi di confronto giusti e necessari. Non ci sono infatti stati “ripetuti incontri” con il Comune, a meno che la parola “ripetuti” non si riferisca ai due “approcci interlocutori” prima con il sindaco e poi con la giunta».

«In quelle sedi abbiamo chiesto esplicitamente di presentare il progetto definitivo alla giunta e alla cittadinanza in un’assemblea pubblica, prima di presentarlo al ministero. Non è stato fatto. Il progetto è arrivato sul tavolo del ministero senza essere conosciuto nei dettagli e non è stato né vagliato né studiato preventivamente dall’Amministrazione».

«Avevano fretta e la fretta, si sa, è nemica del bene e i processi democratici di partecipazione richiedono tempi lunghi. Non si tratta, ora, di alzare la posta e offrire benefit, non c’è margine di trattativa sugli sconti in bolletta. Il tavolo di confronto non può essere avviato».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati