Ospedale: giorni contati per i furbetti del parcheggio Skip to content

Ospedale: giorni contati per i furbetti del parcheggio

È allo studio una nuova convenzione tra Comune e Asl. Sarà la polizia a controllare i parcheggi nell’area interna del Misericordia
Parcheggi "fantasiosi" all'ospedale Misericordia

GROSSETO. La notizia è ricorrente: parcheggi dell’ospedale sempre pieni, auto parcheggiate nei posti riservati ai disabili, sosta selvaggia e cittadini inferociti. MaremmaOggi si è occupata più volte di questo problema, anche nella rubrica il Punta Spilli, che stigmatizzava il comportamento incivile di chi non rispetta gli stalli e le regole.

Di recente è intervenuta sul caso anche l’associazione Grosseto al centro che ha chiesto a gran voce l’intervento della polizia municipale per mettere in riga gli automobilisti indisciplinati. Ma al momento questo non è possibile, perché non c’è ancora una convenzione tra Asl e Comune.

Il parcheggio “off limits” per la municipale

Da anni, infatti, la polizia municipale non ha competenza sul parcheggio dell’ospedale. Esclusi i 7-800 metri di percorso interno, che dal cancello secondario – sulla Senese accanto al distributore – porta all’obitorio, sale verso i poliambulatori medici e scende all’ingresso principale dell’area ospedaliera. Sulla quale, peraltro, il parcheggio è consentito alternativamente su un lato o sull’altro fino all’ingresso della medicina nucleare. Ed è, ovviamente, esclusa la parte di parcheggio oltre la Senese fuori dal perimetro. 

Tutto il resto è di competenza dell’Asl.

Allo studio una nuova convenzione tra Asl e Comune

In questi giorni ci sarebbe stato un incontro tra gli uffici competenti del Comune e dell’Azienda sanitaria per verificare la fattibilità di una convenzione. Atto propedeutico all’emissione di un’ordinanza, necessaria perché gli agenti di polizia municipale possano controllare il parcheggio e fare le multe.

Si tratta, va specificato, della verifica iniziale che ha messo allo stesso tavolo i due enti su un annoso problema. Problema che potrebbe essere giunto a una svolta. Se si trova la quadra, i furbetti del parcheggio hanno i giorni contati. 

Resterebbero, comunque, di esclusiva competenza dell’Asl i parcheggi delimitati da una sbarra e di uso interno.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected