Nuovo direttore del Coeso-Sds, gli 8 candidati | MaremmaOggi Skip to content

Nuovo direttore del Coeso-Sds, gli 8 candidati

Dalla prossima settimana, il presidente Marcello Giuntini, inizierà i colloqui motivazionali. Dalla sua relazione alla giunta esecutiva uscirà il nome da proporre a Giani
Marcello Giuntini e Fabrizio Boldrini
Marcello Giuntini, a sinistra, e Fabrizio Boldrini

GROSSETO. Bisogna aspettare i primi giorni di aprile per conoscere il nome del nuovo direttore del Coeso-Sds. Ovvero colui (o colei) che dovrà occupare la pesantissima poltrona lasciata libera da Fabrizio Boldrini, per 22 anni al vertice prima del consorzio di comuni per la gestione di servizi sociali (Coeso), diventato Società della salute (Sds) nel 2010, anno in cui Boldrini ha assunto anche la carica di direttore della zona-distretto, dal 2018 ampliata  all’area Amiata Grossetana e Colline Metallifere.

Dunque un ruolo importantissimo, non solo perché l’attuale zona distretto Area grossetana, Amiata e Colline Metallifere è i 3/5 di tutto il territorio della Asl e una delle più grandi in Toscana, ma soprattutto perché qui si giocano equilibri politici da gestire con il bilancino. Fanno parte della zona distretto, infatti, 20 comuni su 28, tra cui Follonica e Grosseto i due più popolosi della provincia, per circa 190.000 abitanti su 220.000 totali.

L’iter per la nomina

Dalla prossima settimana, Marcello Giuntini, sindaco di Massa marittima e presidente del Coeso-Sds, inizierà i colloqui motivazionali con i candidati ammessi a seguito della valutazione tecnica delle 8 domande e dei relativi curricula che gli uffici stanno facendo in questi giorni.

Al termine dei colloqui motivazionali, all’incirca nei primi giorni di marzo, il presidente presenterà una relazione  alla giunta esecutiva del Coeso Sds per la scelta del candidato. Tanto per capire, fanno parte della giunta esecutiva, il direttore generale della Asl sudest, Antonio D’Urso, e i sindaci di Grosseto e Castel del Piano (centrodestra), Santa Fiora, Follonica, Castiglione della Pescaia, Roccastrada e Massa Marittima (centrosinistra)

A quel punto il nome viene proposto al presidente della Regione. Se non ci sono intoppi Giuntini procederà alla nomina del nuovo direttore, in accordo con Giani, nella prima settimana di aprile.

Giuntini: lavorerò per un nome condiviso

L’auspicio del presidente Giuntini è che la scelta del nuovo direttore trovi d’accordo tutta la giunta esecutiva. «Spero che si possa arrivare a un nome condiviso – spiega – anche se non è necessaria l’unanimità per individuarlo. Il mio impegno andrà in questa direzione, perché sono convinto che, in questo particolare momento storico, sia necessaria forza e autorevolezza in chi deve prendere decisioni per la salute e per i bisogni sociali dei cittadini».

C’è d immaginare, invece, che non sarà facile trovare la quadratura del cerchio, dato il colore politico delle amministrazioni in giunta e Grosseto che, con il 29,7% delle quote di partecipazione sul 66% riservato ai comuni (il 34% è assegnato alla Asl) è il più “pesante”. Vivarelli Colonna, peraltro, fa parte dell’ufficio di presidenza che affianca Giuntini, insieme a Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada, e Michele Bartalini, primo cittadino di Castel del Piano.

Dei Comuni che ricadono nella zona distretto – e sono membri dell’assemblea dei soci del Coeso-Sds – 11 sono governati da una giunta di centrosinistra (Follonica, Gavorrano, Massa Marittima, Montieri, Monterotondo Marittimo, Roccastrada, Castiglione della Pescaia, Santa Fiora, Arcidosso, Seggiano, Scansano), 6 di centrodestra (Grosseto, Campagnatico, Roccalbegna, Semproniano, Scarlino, Castel del Piano), 2 sono amministrati da liste civiche appoggiate dal centrosinistra (Civitella Paganico e Cinigiano), mentre per Castell’Azzara la giunta è “apolitica”.

Dunque, pesi, misurati in quote di partecipazione in base al numero di abitanti, equilibri da rispettare.

Chi sono gli 8 candidati

Ecco i nomi degli 8 candidati le cui domande sono al momento al vaglio della struttura amministrativa preposta

  • Tania Barbi, dirigente infermieristica del Distretto sociosanitario
  • Paola Bonini, responsabile dell’area dipartimentale delle cure primarie della Asl sudest
  • Onofrio Marcello, direttore del dipartimento degli affari generali della Asl sudest
  • Massimiliano Marcucci, dirigente dei servizi socio-educativi del Coeso-Sds
  • Alessandro Militello, responsabile della struttura che segue il Cup e i sistemi di prenotazione della Asl sudest
  • Daniela Pessina, direttrice amministrativa della zona-distretto
  • Daniele Testidirettore amministrativo dell’Estar
  • Angela Verzichelli, direttrice del dipartimento amministrativo territoriale della Asl.

Autore

  • Lina Senserini

    Redattrice di MaremmaOggi. Laurea in Lettere moderne, giornalista dal 1995. Dopo 20 anni di ufficio stampa e altre esperienze nel campo dell’informazione, sono tornata alle "origini" prima sulla carta stampata, poi sulle pagine di MaremmaOggi. Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik