La messa arriva sulla spiaggia. I fedeli pregano con don Papini | MaremmaOggi Skip to content

La messa arriva sulla spiaggia. I fedeli pregano con don Papini

L’idea di don Stefano Papini è di andare incontro alle esigenze dei suoi parrocchiani e dei turisti di Marina di Grosseto. I prossimi appuntamenti
La messa celebrata al Bagno Moreno
La messa celebrata al Bagno Moreno

GROSSETO. Domenica 16 giugno è iniziato un evento particolare nei bagnetti di Marina di Grosseto: “Mass on the beach“, ovvero la celebrazione della messa nei bagnetti del paese. Don Stefano Papini ha deciso di creare questo progetto per essere più vicino ai suoi parrocchiani e anche ai turisti

Le messe iniziano tutte le domeniche mattine alle 10, fino all’11 agosto.

«Abbiamo scelto questa strada per andare incontro alle esigenze dei nostri fedeli e turisti, per creare un momento di vicinanza e preghiera per tutti – dice don Papini – Molte persone hanno aderito a quest’evento. Sentivamo la volontà dei presenti di partecipare, non erano lì per caso».

La prima messa in spiaggia si è tenuta al Bagno Moreno. «Il 16 giugno avevamo anche i marinai d’Italia, che hanno fatto il loro alza bandiera e svolto la loro cerimonia – dice Walter Maretti, titolare del Bagno Moreno – Poi c’è stata anche la messa ed è stato un bel momento».

La locandina di "Mass on the beach"
La locandina di “Mass on the beach”

Le prossime messe domenicali in spiaggia

La messa in spiaggia è andata molto bene. «Hanno partecipato molti fedeli. Abbiamo studiato questi eventi per avvicinarci alla comunità e anche ai turisti. Abbiamo addirittura finito le ostie e creato un ambiente di preghiera – dice Don Stefano – I presenti hanno scelto di partecipare alla messa, non erano lì perché ci si sono ritrovati».

Tutte le religioni si basano su regole e forse è proprio questo il loro bello, danno al fedele una misura fra giusto e sbagliato, fra bene e male. Naturalmente questo non vale per tutte le persone, basti pensare alle persecuzioni passate e odierne fatte in nome delle varie divinità o al bigottismo che dilaga. Ma è anche vero che le varie celebrazioni uniscono i fedeli e creano una rete di supporto per il singolo, che non viene isolato, ma accolto.

«Abbiamo scelto i bagnetti perché ospitano tante persone e perché sono il luogo di lavoro di tanti nostri fedeli – dice don Stefano – C’era un gran raccoglimento di persone pronte ad assistere alla messa. Posso dire di essere molto felice e contento di come è andata la celebrazione».

Anche Walter Marretti, titolare del Moreno, è soddisfatto. «È stato un bel momento, tutto era organizzato molto bene e i nostri clienti hanno partecipato volentieri alla messa – dice – Il parroco ha fatto un ottimo progetto ed è stata una bella cerimonia. Spero che questa iniziativa prosegua».

Le messe in programma a luglio si svolgeranno il 7 al Bagno Poste, il 14 al Bagno Moby Dick, il 21 al Bagno la Vela e il 28 al Bagno Raffaello. Mentre per agosto le celebrazioni sono organizzate il 4 al Bagno Miramare e l’11 al Bagno Gabry.

Autore

  • Marina Caserta

    Collaboratrice di MaremmaOggi. Amo le bollicine, rigorosamente in metodo classico; il gin e credo che ogni verità meriti di essere raccontata. Non bevo prosecco e non mi piacciono né i prepotenti né le ingiustizie. Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik