Lutto all'Università, muore professore grossetano | MaremmaOggi Skip to content

Lutto all’Università, muore professore grossetano

Muore Salvador Pippa, brillante professore all’Università di Roma 3 dove insegnava portoghese, i funerali sono previsti sabato al Cottolengo
Una foto di Salvador Pippa

GROSSETO. «Ci ha lasciati la mente più brillante che abbia mai conosciuto» così l’amica fraterna Cristina Citerni, descrive quello che era per lei, e per molti suoi conoscenti, Salvador Pippa, deceduto oggi, 17 febbraio.

«Siamo stati compagni di banco dalla IV ginnasio fino alla fine delle superiori – descrive Cristina – ho perso più di un fratello, una volta finite la scuola, non ci siamo comunque mai persi di vista, quando non potevamo vederci, siamo sempre rimasti in contatto».

Salvador, venuto a mancare a 61 anni, lascia gli affetti cari e la sorella Maria Laura sgomenti. Oltre agli affetti però, risentiranno sicuramente della sua perdita gli studenti. Salvador, infatti, era professore universitario, ricercatore brillante e stimato, con un curriculum unico e coronato da traguardi. Laureato con lode in Interpretazione di Conferenza all’Università di Trieste nel 1997, dopo una carriera come ricercatore e come eminente membro accademico, era approdato all’Università di Roma Tre, dove continuando le sue attività di ricerca insegnava anche la lingua portoghese e brasiliana.

Salvador Pippa

I funerali di Salvador sabato al Cottolengo

«Non ho mai conosciuto chi non volesse bene a Salvador – racconta Cristina – anche a scuola. Gia da quei tempi chi lo conosceva non poteva non apprezzare le sue qualità. È sempre stato una mente brillante, aperta, piena di curiosità. I traguardi ad alcuni montano la testa, lui ne ha raggiunti tanti, ed è sempre rimasto il Salvador che era per tutti noi dal tempo delle superiori».

Purtroppo, una grave malattia, da 2 anni lo preoccupava molto, e il suo stato di salute era peggiorato. I ritagli di tempo passati a Grosseto si erano sempre più ridotti, fino alla decisione di rimanere nella sua abitazione nella campagna fiorentina.

Un luogo dal quale continuava comunque a rimanere in contatto con tutti e a svolgere la sua attività di professore in smart-working.

L’isolamento però non ha evitato che la malattia bussasse inesorabilmente alla sua porta, strappandolo ai suoi cari e alla sua amata attività accademica.

Salvador sarà trasferito alla camera ardente dell’Ospedale di Grosseto nel pomeriggio di domani, 17 febbraio.

I funerali sono previsti per sabato 19 febbraio sempre a Grosseto, presso la parrocchia del Cottolengo, alle ore 15:30.

 

 

 

Autore

  • Federico Catocci

    Nato a Grosseto, pare abbia scelto quasi da subito di fare l’astronauta, poi qualcosa deve essere cambiato. Pallino fisso, invece, è sempre rimasto quello della scrittura. In redazione mi hanno offerto una sedia che a volte assomiglia all’Apollo 11. Qui scrivo, e scopro. Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik