Ladri in azione nelle seconde case | MaremmaOggi Skip to content

Ladri in azione nelle seconde case

Furti a raffica segnalati dai proprietari di abitazioni nella zona residenziale di Poggio alle Trincee. Scarsa la refurtiva, ma parecchi danni
Una veduta del Castello e dietro la collina di Poggio alle Trincee
Una veduta del Castello e, dietro, la collina di Poggio alle Trincee

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Amara sorpresa per alcuni proprietari delle ville e villette che si trovano sulla collina di Poggio alle Trincee. Avvicinandosi la Pasqua, che apre la stagione dei ponti di primavera, sono venuti a dare un’occhiata alle proprietà e hanno trovato vetri rotti, porte aperte e appartamenti a soqquadro.

La zona residenziale sulla collina che guarda il mare e che ospita quasi esclusivamente seconde case è stata presa di mira dai ladri, che si sono intrufolati nelle case approfittando dell’assenza dei proprietari.

Tanti i danni provocati, poca la refurtiva

Ma chi è che lascia oggetti di valore in un appartamento che abita solo qualche settimana all’anno? Dunque, per usare un detto maremmano, “è stato più il pàtere che il gòdere” per i ladri: refurtiva scarsa e rischi inutili.

E per i proprietari sono stati più i danni, come la rottura di serrature e vetri, che gli oggetti portati via. Resta il rammarico e il tempo speso a cercare manutentori specializzati per sistemare porte e finestre.

In molti casi non sono è stata nemmeno sporta denuncia, ma le forze dell’ordine ricordano di segnalare tempestivamente movimenti sospetti, per poter intervenire nel più breve tempo possibile.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati