La 1000 miglia incanta Castiglione della Pescaia | MaremmaOggi Skip to content

La 1000 miglia incanta Castiglione della Pescaia

Partita da Brescia, la storica corsa ha fatto tappa nella cittadina costiera dopo l’evento del 2021. Grande entusiasmo per la sfilata dei bolidi tra le vie della cittadina

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. La 1000 miglia è tornata a Castiglione della Pescaia a distanza di tre anni, e come la prima volta nel 2021 grande è stata la partecipazione, soprattutto dei turisti, che hanno potuto ammirare le auto storiche da vicino, e tutti i grandi marchi come Ferrari, Lamborghini, Porsche, Aston Martin, e ancora Fiat, Mercedes, Alfa Romeo e tante altre, ma anche i bolidi attuali comprese quelli elettrici.

Un evento dunque sempre molto apprezzato e non solo dagli appassionati dei motori.

La pioggia ha bagnato il transito delle prime auto

In tarda mattinata, quando ancora le prime macchine stavano transitando da poco al check point, si è scatenato su Castiglione della Pescaia un vero e proprio nubifragio, fortunatamente durato solo qualche decina di minuti.

Come nel 2021, allora era il 17 giugno, il pranzo per i partecipanti è stato organizzato in piazza del Mercato, sotto il tendone allestito per l’occasione, che di fatto ha salvato la giornata.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da MaremmaOggi (@maremmaoggi)

 

Poi sono incominciate ad arrivare le auto storiche, quelle che hanno avuto l’attenzione maggiore, pezzi in qualche caso davvero unici: dopo un giro provenendo dalla strada provinciale del Padule, la Castiglionese, le macchine sono passate sulla strada Panoramica, per poi tornare lungo il porto canale in piazza del Mercato. Ad anticipare il convoglio sono state le Ferrari del Tribute 1000 Miglia e le auto elettriche della 1000 Miglia Green, mentre le supercar e hypercar iscritte alla 1000 Miglia Experience.  

Già nel parcheggio si è così incominciato a respirare l’aria della 1000 miglia, quella della benzina super, con i bolidi, alcuni davvero preziosi, che sono stati presi di mira dalle macchine fotografiche, per il classico selfie, e dalle telecamere delle tante tv che hanno approfittato per documentare la giornata.

Una tavola imbandita con i piatti della tradizione

Naturalmente il pranzo, veloce per i partecipanti al massimo 45 minuti prima di dover ripartire, è stato caratterizzato dalla preparazione dei tanti chef: in particolare da quelli dell’associazione Ristoratori Castiglionesi, ma anche da qualcuno arrivato da Grosseto e da chi segue costantemente l’organizzazione dell’evento.

Il menu caratteristico, con tutti prodotti locali, dai formaggi ai salumi toscani e maremmani, e poi non sono mancati i tortelli ma anche la porchetta o il baccalà. Insomma, un pasto che ha visto gli equipaggi stranieri uscire con soddisfazione e riprendere la “corsa”.

In tutto, circa 1500 persone sono state servite, comprese le forze dell’ordine, staff, sicurezza e personalità.

Poi la ripartenza verso Roma

Le auto dopo il pit stop enogastronomico sono ripartite, rombando, verso Roma attraversando Grosseto, transitando per Marta, il lago di Bolsena e Viterbo, prima di concludere la giornata con la sfilata in via Veneto nella capitale.

La 1000 miglia edizione 2024

I partecipanti alla 1000 miglia arrivano da tutto il mondo: le auto sono partite da Brescia l’11 giugno, per tornare in Lombardia il 15 giugno dopo circa 2200 chilometri. In tutto circa 450 le vetture iscritte, costruite a partire dal 1927 fino al 1957, per le cinque tappe del nuovo percorso, questa volta da affrontare in senso antiorario passando per Torino e Genova, prima del giro di boa nella Capitale, la risalita verso Bologna, e il rientro a Brescia.

Il costo solo per l’iscrizione è stato di circa 15 mila euro, senza contare le spese del trasporto delle auto, dell’eventuale assistenza e tutti gli imprevisti che possono capitare in un’avventura come questa. 

Le tappe

Partenza martedì 11 giugno da Brescia passando per BergamoNovara e Vercelli per arrivare a Torino.

La seconda tappa mercoledì 12 giugno passando per Acqui Terme, Genova lungo la costa tirrenica per raggiungere Viareggio.

La terza tappa, giovedì 13 giugno, viaggiando alla volta di Lucca, Castiglione della Pescaia e poi Viterbo, Ronciglione per arrivare a Roma.

La quarta tappa, venerdì 14 giugno, con partenza all’alba la 1000 miglia risale l’Italia passando per Orvieto, Solomeo, Siena e Prato, i passi della Futa e della Raticosa, e l’arrivo a San Lazzaro di Savena, vicino a Bologna.

Infine sabato 15 giugno il gran finale, attraversando Ferrara, Bovolone e Villafranca, costeggiando il Lago di Garda con la Valtenesi e Salò, fino alla passerella conclusiva a Brescia in viale Venezia.

La sindaca Elena Nappi ha annunciato che nel 2026 la 1000 miglia tornerà per la terza volta a Castiglione della Pescaia.

Autore

  • Enrico Giovannelli

    Giornalista di MaremmaOggi. Ho iniziato a scrivere a 17 anni in un quotidiano. E da allora non mi sono mai fermato, collaborando con molte testate: sport, cronaca, politica, l’importante è esagerare! Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Condividi

WhatsApp
Facebook
Telegram
Email
LinkedIn
Twitter

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik