Industriali, da Toscano la festa più bella | MaremmaOggi Skip to content

Industriali, da Toscano la festa più bella

La festa dell’associazione, delegazione di Grosseto, fra modelli e macchine da cucire nella fabbrica in via Genova. Una splendida serata
Da Toscano: Giovanni Mascagni con Lucio Cinà, di Confindustria Giovani
Da Toscano: Giovanni Mascagni con Lucio Cinà, di Confindustria Giovani

GROSSETO. Fra modelli di carta, rotoli di filo e macchine da cucire, nella splendida sede di Toscano, dove la creatività e l’arte delle donne si sposa con la tecnologia, è andata in scena la festa degli auguri di Confindustria. 

C’erano tutti i vertici dell’associazione, che ha organizzato la festa nelle tre sedi della ToscanaSud, per fare il punto su un anno interlocutorio, fra fine pandemia e ripresa e, soprattutto, tracciare le linee guida per il 2023, ormai dietro all’angolo.

La delegazione di Grosseto, insieme a Toscano, con Marco Berti a fare da padrone di casa, ha organizzato al meglio la serata.

Nel talk iniziale, alla presenza della prefetta Paola Berardino e delle maggiori autorità cittadine, c’erano il questore e il comandante dei carabinieri, ha parlato anche la giornalista di esteri Marta Ottaviani, autrice del libro “Brigate Russe”, sulla guerra “occulta” del Cremlino.

Poi lo splendido buffet del Barracuda e la serata musicale con il gruppo “False partenze”.

Il complesso le
Il complesso le “False partenze”

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected