In centinaia al Ricasoli per ricordare Gigi | MaremmaOggi Skip to content

In centinaia al Ricasoli per ricordare Gigi

È stata un vero successo l’asta di beneficenza organizzata al caffè Ricasoli: c’è tempo fino al 6 ottobre per partecipare all’iniziativa
La folla al Caffè Ricasoli

GROSSETO. Non è stata una festa, anche se via Ricasoli, per una sera, si è trasformata in un raduno di amici, ciascuno dei quali ha portato al bar che porta il nome della strada, il pezzo di Gigi che aveva dentro di sé. Un ricordo, un aneddoto, un pensiero. In cambio, prenderà qualcosa da quel bar, messo all’asta per beneficenza

Non è stata una festa: è stata la serata del ricordo, a un anno dalla scomparsa di Luigi Ambrosio, è stato l’abbraccio ai suoi familiari, è stata la mano sulla spalla a Flo, la mamma della sua bambina, è stata lo scambio di saluti tra i tanti, tantissimi amici, che hanno affollato il locale dalle 18 alle 2 di domenica 18 settembre, per ricordare insieme un amico che se n’é andato troppo presto. 

Ma che era lì, nella strada piena di gente e con il bicchiere in mano, nella musica che i suoi amici hanno suonato per lui, nella techno ballata in strada come se fosse una “street parade”. 

All’asta piccoli pezzi d’Ambrosio

All’ingresso del caffè Ricasoli era stato allestito il banco con i biglietti e i tagliandi per partecipare all’asta e portare a casa un pezzetto di Gigi. Duecento tagliandi sono finiti prima che la gente finisse di prendere l’aperitivo, tanto che ne sono stati stampati altri, per permettere anche a chi è arrivato al locale dopo cena, di partecipare alla gara di solidarietà per sostenere la piccola Sofia, la bambina di Ambrosio, e la onlus La Farfalla

In tanti, anche chi non ha partecipato all’asta che si chiuderà il 6 ottobre, giorno del compleanno dell’ex gestore del Ricasoli, morto il 16 settembre di un anno fa, hanno voluto comunque lasciare un’offerta e l’associazione, per raccogliere i fondi, metterà una cassettina nel bar, che resterà fino alla fine dell’iniziativa. 

Occhi lucidi, groppo alla gola ma anche il sorriso sulle labbra di tantissime persone che sabato 17 settembre si sono sentite meno sole in quel bar dove da un anno, l’assenza di Gigi, ha spezzato il fiato a tutti quelli che lo conoscevano

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da MaremmaOggi (@maremmaoggi)

 

Luigi Ambrosio, talentuoso ex attaccante del Grosseto, artista poliedrico, scrittore, dj, ha avuto una qualità rarissima: quella di riuscire a dare a ciascuno ciò di cui aveva bisogno. E ora, la stessa cosa succederà con l’asta che permetterà di portare a casa un pezzo del bar Ricasoli e, quindi, un pezzetto di Gigi. 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected