Il Sap ricorda i colleghi uccisi dalla mafia | MaremmaOggi Skip to content

Il Sap ricorda i colleghi uccisi dalla mafia

Cerimonia mercoledì 25 maggio di fronte alla questura per commemorare i servitori dello Stato a 31 anni di distanza dalle stragi di Capaci e di via D’Amelio
Le celebrazioni del 171° anniversario della polizia
Una cerimonia davanti alla questura

GROSSETO. Anche quest’anno il Sindacato autonomo di polizia ricorda le vittime del terrorismo, della mafia, del dovere e di ogni forma di criminalità con numerose manifestazioni denominate “Memorial Day” organizzate in tutto il territorio nazionale.
Il segretario provinciale Sap di Grosseto, Clementina Eger ricorda che quest’anno cade il 31° anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio, in cui persero la vita i giudici Falcone e Borsellino ed il personale delle loro scorte. 

Giornata in ricordo dei colleghi uccisi dalla mafia

Il Memorial day è una manifestazione che il S.A.P. ha iniziato a promuovere e organizzare all’indomani di quegli avvenimenti tragici dove persero la vita agenti valorosi
impegnati nella lotta alla criminalità. Un evento nato a Palermo, che poi ha preso piede nel resto d’Italia.

La segretaria provinciale del Sap Clementina Eger

A Grosseto, la seteria provinciale del Sap, deporrà mercoledì 25 maggio alle 10.30 in piazza Palatucci, un cuscino di fiori di fronte alla lapide commemorativa in ricordo dei caduti della Polizia di Stato.
Alla cerimonia parteciperanno il questore Antonio Mannoni, il vicario Antonino De Santis, i rappresentanti della segreteria provinciale e regionale Sap, i rappresentanti dell’Anps e il cappellano della polizia.

«È un dovere – dice la segretaria Clementina Eger – continuare a onorare la memoria di coloro che hanno sacrificato la propria vita per difendere i valori di legalità e giustizia. Vite strappate in nome dell’odio, della sopraffazione e di una cieca ideologia. Ma sono proprio questi “eroi quotidiani” che alla fine fanno la storia, non certo coloro che in nome della folle violenza e dello scontro sociale hanno seminato solo terrore e morte». 

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik