Il Crisba salva le patate della Toscana | MaremmaOggi Skip to content

Il Crisba salva le patate della Toscana

Il Centro ricerche maremmano sarà la cassaforte di alcune varietà a rischio estinzione
Crisba con Ente terre Regionali toscane, nel laboratorio, per savare le patate
Il personale del Crisba con Ente terre Regionali toscane

GROSSETO. Un altro successo per il Crisba. Il Centro ricerche dell’Istituto tecnico agrario Leopoldo II di Lorena tutelerà le varietà autoctone di patata a rischio estinzione della Toscana. 

L’Ente terre regionali toscane si occupa già di tutela delle specie affidando la coltivazione di alcune varietà ai coltivatori custodi. Ora ha affidato al laboratorio la conservazione in vitro del germoplasma della Rossa di Cetica, la Rossa di Sulcina e la Castagno d’Andrea.

A Grosseto per sicurezza

A oggi il germoplasma a rischio estinzione di Solanum tuberosum è conservato all’Università di Firenze ma, come raccomandato nelle linee guida regionali, c’è la necessità di conservarlo per questioni di sicurezza in almeno in due siti differenti. Da qui la decisione di affidare al Crisba questo compito per conto di Ente terre, che conta molto sull’esperienza del laboratorio maremmano.

La tecnica utilizzata, la conservazione in vitro, è particolarmente indicata per le specie vegetali dove la tradizionale conservazione del seme è difficoltosa. La patata, infatti, presenta numerosi limiti e difficoltà per la conservazione dei tuberi.

Le patate conservate al Crisba
Le patate conservate al Crisba

La cassaforte maremmana

Ora il Crisba, per conto della Regione, sarà come una “cassaforte” per le future generazioni della biodiversità delle tradizionali varietà toscane di patata.

La tecnica di micropropagazione in vitro, già in uso nel Centro da molti anni sia per la salvaguardia di flora locale a rischio di estinzione che per la produzione di piante di interesse agrovivaistico, consente di creare vaste collezioni di vegetali in spazi ridottissimi. In condizioni sterili, dentro contenitori con substrati idonei, il tutto mantenuto all’interno di camere climatiche con alti standard qualitativi.

In questo settore il Crisba è all’avanguardia e dispone di attrezzature innovative. Fra queste spicca la recente camera climatica con luce fotosintetica ottenuta da lampade led a basso consumo energetico.

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik