Il bus del centro si veste con il brand Grosseto | MaremmaOggi Skip to content

Il bus del centro si veste con il brand Grosseto

Nuovo allestimento e nuova livrea per la linea 4G: «Sempre più attenzione alla mobilità sostenibile»
Antonfrancesco Vivarelli Colonna e Riccardo Megale davanti all’autobus

GROSSETO. Da venerdì 23 dicembre, una nuova livrea per il bus che attraversa il centro storico di Grosseto grazie al nuovo progetto di mobilità condiviso e attuato dall’amministrazione comunale e da Autolinee Toscane.

I passeggeri della linea G4, infatti, viaggeranno su un mezzo elettrico con all’esterno un richiamo grafico chiaro, i tratti distintivi e i contorni del cuore della città, che da poche settimane può offrire anche questo fondamentale servizio a beneficio di tutti coloro che, per lavoro o per le più svariate ragioni, desiderano raggiungerlo comodamente partendo da quadranti esterni come la stazione.

Il giro del sindaco e dell’assessore

Il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla mobilità Riccardo Megale hanno voluto inaugurare questo allestimento evocativo e simbolico con una piccola improvvisata, salendo sul bus e percorrendo insieme agli altri viaggiatori alcuni tratti del percorso in centro storico.

«Quella del bus incentro storico –dicono – è una conquista a cui teniamo molto. Da un lato, infatti, insieme ad Autolinee Toscane abbiamo dato alla città una nuova risorsa al cittadino, una linea che, toccando i punti nevralgici del centro storico, alleggerisce il traffico veicolare privato e offre all’utente una scelta in più, naturalmente sostenibile, per spostarsi al suo interno. Vi è poi la componente ambientale: un bus elettrico non inquina, non produce rumori fastidiosi e assordanti, è amico del nostro ecosistema. E poi, la livrea che “racconta” il centro storico e che uniforma l’immagine del territorio e dei servizi che offre. Ecco, il simbolo di quella “mobilità morbida” che come amministrazione stiamo perseguendo con grande intensità, con l’obiettivo di garantire servizi sempre più ramificati ai cittadini e di consentire loro di vivere la città nella sua totalità, lasciando magari l’auto privata a casa e sfruttando nuovi sistemi come questo, green ed efficienti».

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected