Derubate alle terme, refurtiva recuperata | MaremmaOggi Skip to content

Derubate alle terme, refurtiva recuperata

Qualcuno ha spaccato il vetro dell’auto di due turiste e ha porto via pc, carte di credito e documenti che sono stati riconsegnati alle due donne dalla polizia stradale
La refurtiva recuperata dalla polizia strdale

PETRIOLO. Brutta avventura per due turiste provenienti dalla provincia di Udine, arrivate in Maremma per godere di un periodo di ferie alle terme del Petriolo.

Le malcapitate erano, infatti, arrivate nei giorni scorsi nella località del grossetano e dopo aver parcheggiato la loro autovettura fuori dal centro termale, avevano passato una giornata di pieno relax nei 43 gradi delle acque sulfuree.

Spaccano il vetro e svuotano l’auto

Alla fine del giorno è corrisposta anche la fine del sogno, perché, tornate alla macchina si sono accorte che qualcuno aveva rotto il finestrino dell’auto per rubare i loro effetti personali, tra cui documenti, carte di credito, computer, telefono cellulare e chiavi.

Vacanza irrimediabilmente compromessa? No: grazie alla costante e attenta vigilanza delle pattuglie della polizia stradale e con l’ausilio del personale Anas, venivano rinvenuti, nei pressi di Grosseto, due borsoni sportivi abbandonati tra la vegetazione al margine della carreggiata con, dentro, gli effetti rubati alle turiste.

Il seguito è stato la routine per i poliziotti, che sono riusciti a contattare le due signore per invitarle negli uffici della stradale di Orbetello, dove è stato restituito loro il maltolto.

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected