Cavalli in spiaggia: che show a Castiglione | MaremmaOggi Skip to content

Cavalli in spiaggia: che show a Castiglione

Voluto dall’Acot i cavalli in spiaggia della Bandita di Luca Ficai hanno dato spettacolo con numerose esibizioni

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Bello spettacolo di equitazione quello andato in scena sulla spiaggia di ponente, nell’area dell’ex bagno Maristella sul lungo mare di via Roma, a Castiglione.

Per Santo Stefano l’Acot, l’associazione degli albergatori, con il patrocinio del Comune ha organizzato la giornata equestre e ad esibirsi i cavalli e cavalieri del centro ippico la Bandita di Luca Ficai, insieme agli amici arrivati da San Vincenzo.

Per quasi due ore quindici i cavalli impegnati e non sono mancate le emozioni, fra esibizioni di giovani cavallerizze, ma anche bambini della scuola, butteri ed esperti di volteggio acrobatico che si sono cimentati in uno show da ricordare. Una buona cornice di pubblico ha assistito all’evento, soprattutto per la gioia dei bambini.

Luca Ficai del centro ippico la Bandita durante l’esibizione sulla spiaggia a Castiglione

Il presidente di Acot Paolo Pieraccini: «Esibizione davvero di livello»

«Come Acot abbiamo voluto ringraziare coloro che scelgono la località balneare per trascorrere le proprie vacanze – ha detto Pieraccini – in questi anni complicati e di attuale incertezza, abbiamo ritenuto doveroso fare un’esibizione di livello per ringraziare i turisti che frequentano le nostre zone in questo periodo, e i residenti per lo più legati direttamente o indirettamente al turismo e che durante l’estate non riescono a vivere la stagione degli eventi».

«L’Acot nei quasi 50 anni di vita ha sempre cercato di rappresentare al meglio l’ospitalità e siamo orgogliosi di aver contribuito all’esplosione turistica di Castiglione. Un grazie va agli sponsor che ci supportano nelle nostre iniziative che – conclude il presidente – torneranno l’anno prossimo con tante sorprese. Auguri di buone feste e buon anno».

Cavalli in spiaggia a Castiglione

Condividi

WhatsApp
Facebook
Telegram
Email
LinkedIn
Twitter

Articoli correlati

error: Content is protected