Appaltati i lavori per la galleria di Casal di Pari | MaremmaOggi Skip to content

Appaltati i lavori per la galleria di Casal di Pari

35 milioni di euro l’investimento. La sindaca Biondi: «Ora avanti con i lavori»
L'ingresso della galleria in direzione Siena
L’ingresso della galleria in direzione Siena

CASAL DI PARI (Civitella Marittima). Alla fine qualcosa si è sbloccato, dopo anni di attesa per vedere di nuovo le ruspe nella galleria di Casal di Pari, sulla strada E78, la statale 223 meglio conosciuta come Due Mari. La Grosseto-Siena per i maremmani e i senesi.

La più lunga galleria del lotto toscano, infatti, attendeva i lavori dal 2015, quando vennero giù alcuni pezzi di intonaco dalla volta del vecchio tunnel che costrinsero l’Anas a deviare il traffico sulle colline. Il cantiere doveva andare a gara nel 2020 ma via via si sono accumulati i ritardi che hanno allungato i tempi di due anni.

Fino a ieri, 18 maggio, quando Anas ha dato la notizia della pubblicazione in Gazzetta ufficiale dell’esito dell’appalto per i lavori di ammodernamento della galleria “Casal di Pari”, aggiudicati dal consorzio stabile Infra.tech Scarl, con sede in provincia di Messina.

«L’intervento, per un investimento complessivo di 35,1 milioni di euro, dei quali 28,3 milioni per lavori, riguarda in particolare la riqualificazione del vecchio tunnel, attualmente chiuso con transito deviato a doppio senso di marcia sulla nuova galleria.

I lavori consistono nella realizzazione del rivestimento interno e degli impianti tecnologici e di sicurezza secondo gli standard più recenti: illuminazione led, segnaletica luminosa, pannelli a messaggio variabile, colonnine sos, impianto di rilevamento e spegnimento incendi», scrive Anas.

La sindaca Biondi: «Ora avanti con i lavori nel più breve tempo possibile»

L’annuncio che è stato aggiudicato l’appalto per i lavori della galleria “Casal di Pari” lo ha dato alcune ore fa anche la sindaca di Civitella Paganico, Alessandra Biondi, sulla sua pagina facebook e su quella del Comune.

«È un passo avanti importantissimo per portare a compimento questa arteria nevralgica per il nostro territorio. Stavamo monitorando il sito di Anas perché avevamo avuto notizie informali che il progetto era andato a gara. Ora finalmente abbiamo una certezza», commenta Biondi

«C’è una ditta aggiudicatrice, un atto concreto che speriamo metta fine a tutte le traversie che hanno investito, in particolare, questo tratto della Due Mari. L’auspicio è di vedere presto il termine dei lavori, la galleria finalmente riaperta. Da parte nostra non abbasseremo la guardia sull’andamento dei lavori e sulla realizzazione dello svincolo per pari in direzione Grosseto», conclude Biondi.

21 anni di attesa per il raddoppio, ma mancano ancora 20 chilometri

La Grosseto-Siena attende le 4 corsie dal 2001, quando il raddoppio venne inserito tra le opere prioritarie dalla Legge Obiettivo, per essere finanziato e “rapidamente” realizzato. Ma per aprire al traffico i primi 50 chilometri ci sono voluti 12 anni, dal il 2006 al 2018.

A dicembre 2021, è stato firmato anche un protocollo d’intesa tra i sindaci di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, e di Fano, Massimo Seri, per accelerare i lavori, ma all’appello mancano ancora circa 20 di chilometri, compreso il cantiere della galleria:

  • quelli del lotto 4, circa 3 chilometri tra lo svincolo di Civitella Marittima e Lampugnano. I lavori erano stati inaugurati dopo lunghe traversie a settembre 2020, poi fermi per un anno. L’intervento è per di 106 milioni di euro, per  la realizzazione di 5 nuovi viadotti e una galleria oltre all’adeguamento di alcune opere esistenti (3 viadotti e 1 galleria). I lavori sono in corso e attualmente interessano le opere di imbocco della nuova galleria.
  • quelli del lotto 9, il viadotto delle Potatine e Orgia, in provincia di Siena. Bando di gara pubblicato a fine 2021, investimento 162 milioni di euro, per un raddoppio di circa 12 chilometri, interamente all’aperto, con la realizzazione di 3 svincoli e 4 nuovi viadotti sul fiume Merse e sul fosso Ornate, oltre a altre opere minori (3 cavalcavia, 3 sottopassi, 12 ponti sui corsi d’acqua).

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected