Amministrazione fallimentare, l'opposizione in piazza Skip to content

Amministrazione fallimentare, l’opposizione in piazza

l gruppo di minoranza “Unione dei cittadini per Manciano” ha convocato un’assemblea pubblica per parlare dei primi 6 mesi della giunta Morini
Il gruppo di opposizione di Manciano
Da sinistra, Galli, Lesch, Cammillo e Bertinelli

MANCIANO. Il gruppo consiliare di minoranza “Unione dei cittadini per Manciano” ha convocato per domani, 25 gennaio 2023, un’assemblea pubblica per parlare dei primi 6 mesi di amministrazione. 

Appuntamento nel locale “Le Stanze” in Via Cavour, 6.

«Abbiamo atteso alcuni mesi per vedere il rieletto sindaco Mirco Morini e la sua squadra al lavoro e abbiamo vigilato attentamente sul suo operato, presentando numerose interrogazioni e richieste di accesso agli atti per essere sempre aggiornati sull’attività amministrativa.

Ma adesso è arrivato il momento di informare la cittadinanza su cosa sta avvenendo nel nostro territorio e su quali progetti la giunta sta dibattendo nelle stanze chiuse del cassero. Vogliamo il confronto con la cittadinanza, in consessi pubblici e stimolare la partecipazione, in un lungo percorso di assemblee, di tutti coloro che ancora credono in una politica diversa», scrivono i consiglieri Rossano Galli, Hanna Lesch, Antonio Cammillo e Alberto Bertinelli.

«Parleremo del grande disagio sociale che ogni giorno fa comparire Manciano sulla stampa e di possibili azioni da intraprendere per contrastare questa drammatica tendenza, analizzeremo l’assenza totale di programmazione per un efficace modello di raccolta di rifiuti e informeremo la cittadinanza su come l’amministrazione ha deciso di impegnare le risorse del bilancio, con effetti molto negativi sulla viabilità, soprattutto quella rurale. Riprenderemo i progetti urbanistici che erano stati oggetto di campagna elettorale e parleremo delle scuole del nostro territorio.

Infine ci apriremo al confronto, per accogliere istanze e richieste alle quali dar voce in consiglio comunale. In democrazia perdere le elezioni fa parte dei giochi, ma mai deve venir meno l’impegno politico e civico a favore della comunità nella sua interezza anche dai banchi dell’opposizione.

Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected