Aggredito davanti al locale, grave alle Scotte | MaremmaOggi Skip to content

Aggredito davanti al locale, grave alle Scotte

La lite è scoppiata nel piazzale quando la discoteca stava chiudendo: picchiato a sangue, il trentaseienne ha riportato una brutta frattura cranica. Indagini dei carabinieri
Bullismo e truffe, vittime anziani e bambini: una macchina dei carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri

GROSSETO. Lo hanno aggredito davanti al locale dove stavano festeggiando Natale. È successo intorno alle 4.50 di lunedì 26 dicembre nel piazzale del Caribe, in via de’ Barberi, dov’è stato necessario l’intervento del 118 e dei carabinieri. 

La serata era appena finita e i clienti erano già usciti quando due uomini hanno cominciato a litigare nel piazzale del club latinoamericano: calci, schiaffi, pugni. Una lite furibonda. Uno dei due, un uomo di 36 anni di origini cubane ha avuto la peggio ed è stato necessario l’intervento del 118. 

Trasferito a Siena

Quando è arrivata l’ambulanza della Croce Rossa insieme all’automedica, il trentaseienne era cosciente e parlava. Sul posto è arrivata anche una pattuglia dei carabinieri: ai militari l’uomo ha detto che conosceva solo di vista l’uomo che lo ha aggredito e di non sapere il suo nome. Le sue condizioni non sembravano preoccupanti ed è stato portato con l’ambulanza all’ospedale Misericordia. 

Quando però l’uomo è arrivato al pronto soccorso, i medici si sono accorti che aveva una brutta frattura cranica che sarebbe potuta diventare pericolosa per la sua vita e hanno quindi deciso di attivare Pegaso per trasferirlo alle Scotte, dove ora è in gravi condizioni. 

I militari stanno cercando l’aggressore: preziose saranno le testimonianze dei clienti del locale, oltre alle immagini delle telecamere di videosorveglianza della discoteca. 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected