Aggredisce i finanzieri, urla e sputa: lo fermano con lo spray Skip to content

Aggredisce i finanzieri, urla e sputa: lo fermano con lo spray

Giovane di 24 anni dà in escandescenze alla stazione ferroviaria durante un controllo anti droga: si getta a terra e urla, poi colpisce un militare
Arrestati 18enne, una pattuglia della guardia di finanza
Una pattuglia della guardia di finanza

GROSSETO. Per fermarlo, hanno utilizzato anche lo spray urticante. Perché ha reagito al controllo dei finanzieri con violenza: colpendo un militare due volte, con una gomitata al braccio destro e poi con un calcio, mentre lo stavano mettendo nell’auto di servizio. 

Caos alla stazione

È successo tutto in pochi minuti, martedì 17 gennaio, sul binario 1 della stazione di Grosseto, sotto agli occhi attoniti dei pendolari che aspettavano il treno. Il personale delle fiamme gialle, intorno alle 17, ha visto un ragazzo di origini tunisine, già conosciuto per reati legati allo spaccio e ha deciso di controllarlo. 

Il ragazzo però ha avuto una reazione violenta: prima ha cercato di allontanarsi, poi, quando è stato bloccato da uno dei militari, lo ha colpito con una gomitata all’altezza del costato. Il militare che era accanto al collega, ha utilizzato lo spray urticante per fermarlo prima di ammanettarlo

È stato allora che il ragazzo ha cominciato a urlare e a inveire contro i finanzieri. Ha urlato talmente forte che sono intervenuti anche gli agenti della polizia ferroviaria, in supporto ai finanzieri. 

Sputi e strattoni prima di gettarsi per terra

Il giovane, di seguire i militari in caserma per l’identificazione, proprio non voleva saperne: e così ha cominciato a sputare per terra, tra i piedi dei finanzieri e a strattonarli per farsi liberare. Una volta uscito in piazza Marconi, si è gettato per terra più volte. Si buttava giù e si rialzava urlando, sotto agli occhi attoniti delle persone che stavano raggiungendo la stazione per prendere il treno. 

I militari sono riusciti a farlo salire sull’auto di servizio, ma, una volta dentro, ha colpito di nuovo lo stesso finanziere, questa volta con un calcio su uno stinco.  Nonostante ormai fosse chiaro che non sarebbe potuto andare da nessun’altra parte se non in piazza del Popolo, il giovane ha continuato a sputare anche dentro all’auto di servizio

Alla fine, è stato denunciato. 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected