A Grosseto arriva la "Partita del Cuore" | MaremmaOggi Skip to content

A Grosseto arriva la “Partita del Cuore”

A organizzarla è la Fondazione villa Elena Maria Ets, i fondi raccolti saranno destinati al completamento della struttura a servizio di tutto il territorio
Partita del cuore organizzata dalla Fondazione villa Elena Maria
La partita del cuore è in arrivo questa estate

GROSSETO. La “Partita del Cuore” con la squadra italiana degli attori è stata messa in calendario. Arriverà sabato 24 giugno, nello stadio comunale Zecchini. Gli attori si confronteranno con una rappresentativa ancora da definire. Il ricavato della partita sarà destinato al completamento della struttura “Villa Elena Maria” di via Cimabue. La sua inaugurazione ufficiale è prevista nelle prossime settimane. 

La struttura ospiterà la sede dell’associazione “La Farfalla – Cure palliative –  Odv” e quella della “Fondazione Villa Elena Maria Ets”. 

Al suo interno (oltre agli uffici amministrativi) ci sono cinque monolocali con angolo cottura, posti letto e servizi igienici. Saranno messi a disposizione dei familiari delle persone non residenti a Grosseto bisognose di terapie oncologiche. Saranno a disposizione anche per pazienti che hanno necessità di assistenza a domicilio integrata, per particolari necessità.

Nella villa si può trovare anche una biblioteca, un ambulatorio infermieristico, uno per la terapia del dolore, una sala convegni, l’ambulatorio per gli incontri con lo psicologo e una per i gruppi di aiuto al lutto.

I primi argomenti trattati dal Comitato tecnico scientifico

L’organizzazione della partita del cuore fa parte di uno dei primi argomenti trattati dal Comitato tecnico scientifico della “Fondazione Villa Elena Maria Ets” che si è riunito nella sede di via Cimabue n. 115. Si è trattato della prima assemblea dell’organismo, servita a eleggere anche l’organigramma interno che resterà in carica per i prossimi tre anni, con un impegno a titolo gratuito.

Tra gli eventi in via di definizione discussi in assemblea ci sono:

  • la giornata dedicata a temi oncologici (con relatori locali e provenienti da altre realtà italiane).
  • la giornata dedicata alle cure palliative pediatriche.
  • la giornata sul “Consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento”, meglio conosciuto come Testamento biologico.

Il comitato (Cts) è composto da otto componenti:

  • Loriana Landi,
  • Francescamaria Gori,
  • Donatella Della Monica,
  • Cristina Vuolo,
  • Bruno Mazzocchi,
  • Giorgio Mazzucchelli,
  • Alfredo Montagna,
  • Luca Mantiglioni,
  • Roberto Vittorio Martinelli (presidente della Fondazione).

Nel corso della prima assemblea, con voto unanime, sono stati nominati:

  • Bruno Mazzocchi come direttore scientifico,
  • Donatella Della Monica nella qualità di Vice,
  • Luca Mantiglioni come segretario.

Nel corso della riunione sono state quindi messe le basi per il programma di lavoro che caratterizzerà il 2023, affiancando eventi pubblici formativi e divulgativi a quella che è la mission della stessa “Fondazione Villa Elena Maria Ets”.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected