10 vini della Maremma da abbinare al menù di Natale Skip to content

10 vini della Maremma da abbinare al menù di Natale

MaremmaOggi propone ai lettori un menù tradizionale per la più bella festa dell’anno, con 10 vini del territorio. Scopritelo e provatelo

GROSSETO. La Maremma è una terra generosa di bontà enogastronomiche per la quale è famosa nel mondo. Piatti tipici, alcuni dei quali poveri in origine, legati alla tradizione di quella particolare porzione del territorio e oggi sulla tavola dei ristoranti. Rivisitati e riproposti in chiave gourmet, oppure cucinati con la ricetta – e spesso la tecnica segreta – della nonna, al ristorante o in famiglia come vuole il Natale, si sposano alla perfezione con i vini di cui la Maremma è ricca. 

Etichette per tutti i palati, gli abbinamenti e le tasche, da mettere in tavola insieme alle ricche portate del pranzo o della cena di Natale. Perché a ogni piatto si accompagna un vino. E, se provare quelli di altre regioni italiane, europee e del mondo è pur sempre un piacere e una scoperta, gustare il cinghiale alla cacciatora con un Morellino, rispetta il palato e la storia.

Il menù e i vini in abbinamento

La redazione di MaremmaOggi ha pensato un menù per Natale con piatti tipici e altri tradizionali ma non necessariamente legati alla tradizione maremmana, in abbinamento a 10 vini locali.  Da provare, se vi fidate del nostro gusto.

Antipasto

  • Crostini con salsa tonnata 
  • Crostini salsiccia e stracchino 

MaremmaOggi consiglia il metodo classico brut “Miniera” dell’Azienda Rigoloccio (Gavorrano), prodotto da uve Pinot nero

  • Crostini con fegatini di pollo 

MaremmaOggi consiglia il ciliegiolo Rotulaia dell’Azienda vitivinicola Rascioni&Cecconello di San Donato (Orbetello)

  • Salumi toscani 

MaremmaOggi consiglia un range di vini, dalla novità del delicato orange wine “Pepite” dell’azienda Val di Toro (Poggio alla Mozza – Gr), un Igt Costa toscana, prodotto da uve Vermentino, al metodo classico “Miniera“. Per passare ai rossi consigliamo il Montecucco Rosso Doc Leremo dell’azienda agricola biologica Villa Patrizia di Cana (Roccalbegna).

Primi piatti

  • Tortellini in brodo 

MaremmaOggi consiglia un abbinamento “inedito” con il Vermentino Codice V della tenuta Belguardo (Grosseto).

  • Lasagne in bianco con i funghi

MaremmaOggi consiglia il Maremma Toscana Doc Lodai  della Tenuta Fertuna (Gavorrano)

  • Pappardelle al cinghiale 

MaremmaOggi consiglia Vivoli Maremma toscana doc Sangiovese, dell’Azienda Valentini (Massa Marittima)

Secondi piatti

  • Bollito misto 

MaremmaOggi consiglia un Morellino di Scansano “Bellamarsilia” 2020, dell’azienda Poggio Argentiera (Grosseto)

  • Stracotto di Maremmana al Morellino

MaremmaOggi consiglia Morellino di Scansano Docg Roccapesta riserva, dell’omonima azienda a Scansano 

Dolci

  • Cantucci e dolci secchi, panforte e panpepato

MaremmaOggi consiglia l’Aleatico Passito dell’azienda Sequerciani a Tatti (Gavorrano)

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected