Ville in affitto a 10.000 euro alla settimana ma niente ricevuta | MaremmaOggi Skip to content

Ville in affitto a 10.000 euro alla settimana ma niente ricevuta

Operazione della guardia di finanza: trenta persone nei guai, non avrebbero dichiarato redditi per mezzo milione di euro
Controlli della guardia di finanza

GROSSETO. Il caso più clamoroso, probabilmente, è quello delle ville in affitto a 10.000 euro alla settimana ma i furbetti che accolgono turisti nelle loro abitazioni per le vacanze senza però dichiarare quanto riscosso, non sono pochi. 

Operazione Black house rent

La guardia di finanza del comando di Grosseto, guidata dal colonnello Cesare Antuofermo, ha battuto palmo per palmo tutta la Maremma. Dopo la campagna “B.B.R. – Black Boat Rent”, che ha preso di mira gli affitti in nero dei posti barca  (51 controlli già conclusi, per un ammontare complessivo sottratto a tassazione pari ad oltre 850.000 euro), le Fiamme Gialle maremmane con il progetto “B.H.R. — Black House Rent” hanno controllato gli affitti irregolari di immobili.

Un’operazione, quella della guardia di finanza, portata avanti con la collaborazione dei Comuni per scovare chi affitta immobili in nero. Sistema questo, che danneggia tutti: i cittadini, l’Erario ma anche gli stessi turisti che potrebbero trovarsi con alcune brutte sorprese.

 I controlli finora conclusi dai finanzieri hanno consentito di snidare e verbalizzare trenta persone che affittavano completamente in nero i loro immobili, per un complessivo di redditi da locazione non dichiarati e sanzioni per quasi mezzo milione di euro: si va dal “semplice” bilocale a prestigiose ville che in certe località arrivano ad affitti con cifre a 4 zeri a settimana.

Peraltro, le locazioni risalivano negli anni anche al periodo pre-pandemia e tutte le persone sanzionate hanno evidenziato consistenze patrimoniali ed economiche di un certo rilievo
Sono tuttora in corso ulteriori attività di analisi e sviluppo dati nei confronti di 50 tra persone fisiche e società di intermediazione, che operano tra Follonica, Castiglione della Pescaia, Marina di Grosseto nonché Argentario e Capalbio.

Ma non è tutto: dal comando della guardia di finanza arriva anche un invito alle attività di questo tipo a regolarizzarsi e a pagare il dovuto sia alle amministrazioni comunali che all’Erario, poiché “affittare in nero” danneggia tutti.

I controlli proseguiranno anche per fornire anche una concreta risposta di legalità agli imprenditori che lavorano in regola e alle associazioni di categoria. 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected