Via i cavalli dal Cemivet: è ufficiale | MaremmaOggi Skip to content

Via i cavalli dal Cemivet: è ufficiale

La conferma arriva direttamente dal generale Carmine Masiello, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano: a Grosseto nascerà il centro nazionale militare di ippoterapia
I cavalli del Cemivet
I cavalli del Cemivet

GROSSETO. «Il Cemivet, Centro militare veterinario di Grosseto, perderà il prestigioso centro di allevamento dei cavalli, che verrà spostato a Montelibretti nel Lazio».

Lo dice il parlamentare del Pd Marco Simiani, dopo l’incontro con il generale Carmine Masiello, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano.

«Salvo modifiche dell’ultimo momento, il governo non tornerà indietro, nell’ottica di un’ ottimizzazione delle risorse di tutto il settore militare – spiega Simiani – Si tratta inevitabilmente, di una disposizione che non sarà ben accolta dalla comunità locale.  Tuttavia, dobbiamo prendere atto che il Ministro Crosetto ha preso la sua decisione nell’assoluta apatia del sindaco Vivarelli Colonna».

All’incontro che si è svolto a Roma, ha preso parte anche Stefano Graziano, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Difesa di Montecitorio.

Restano i cani, arriva l’ippoterapia

Durante l’incontro, il generale Masiello ha rassicurato il parlamentare e il capogruppo sulle attività che verranno mantenute al Cemivet, come il Gruppo nazionale Cinofilo e l’attività agricola per la produzione del foraggio.

«Le positive novità saranno l’istituzione a Grosseto di un Centro nazionale militare per l’ippoterapia, che caratterizzerà il futuro Cemivet, il ricovero dei cavalli riformati di tutte le forze armate del paese ed il riposo estivo – dice ancora Simiani –  Verranno anche sviluppate nuove possibili attività, anche in sinergia con soggetti esterni, per la cura e la valorizzazione della razza equina». I livelli occupazionali saranno tutti riconfermati, sia quelli civili che militari.

«Come Pd, rivendichiamo questi risultati che potranno compensare solo in parte la perdita del centro di allevamento – conclude il deputato –  Per questo chiediamo anche ai parlamentari della maggioranza di posizionarsi per definire insieme tutte le possibili sinergie capaci di valorizzare al meglio il futuro del Centro. Ringraziamo per l’incontro e confidiamo nella capacità di mediazione del Capo di Stato Maggiore affinché il Cemivet venga salvaguardato e rilanciato». 

LEGGI ANCHE:

Cemivet, le stesse parole di 10 anni fa: scoppia il caso

Cemivet, restano i cani ma l’allevamento dei cavalli se ne va

Una petizione per salvare i cavalli del Cemivet

Trasferimento del Cemivet, si spacca la maggioranza

Via i cavalli dal Cemivet, nasce il comitato

«Vogliono portare via i cavalli dal Cemivet»

Cemivet, il sottosegretario: «Segnalo il caso al ministero»

Cemivet, l’appello dei consiglieri: «No al trasferimento»

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik