Si torna a morire di Covid a Grosseto | MaremmaOggi Skip to content

Si torna a morire di Covid a Grosseto

In due giorni, al Misericordia, ci sono state due vittime. Due anziani ricoverati nel reparto di malattie infettive, un terzo è gravissimo
Infermieri in area covid
Medici e infermieri al lavoro in area Covid

GROSSETO. Due anziani sono morti per Covid, in due giorni, a Grosseto. Sono un uomo di 87 anni, deceduto ieri, 30 agosto, e un ottantenne deceduto questa mattina. Un altro è grave, ricoverato da alcuni giorni in terapia intensiva. Entrambi soffrivano di gravi patologie pregresse e il coronavirus non ha dato loro scampo. 

Continua, peraltro, a rimanere molto alto il tasso di positività in Maremma, che anche oggi supera il 18 per cento, in attesa di vedere quale sarà l’evoluzione della pandemia nel prossimo autunno.

La Toscana, in questo momento, è la regione italiana con il più basso numero di positivi (176) ogni 100.000 abitanti. Viceversa, la provincia di Grosseto supera la media regionale, con 229 positivi ogni 100.000 abitanti. 

Difficile per gli esperti fare una previsione per i prossimi mesi, dato che i contagi non si sono mai abbassati nemmeno in estate, durante la quale sono state toccate percentuali di positivi molto più alte rispetto ai picchi pandemici del 2020, 2021 e della primavera del 2022.

L’ospedale si riorganizza

Intanto all’ospedale Misericordia, come raccontato da MaremmaOggi, è prevista una riorganizzazione per riportare alcuni reparti nella loro sede pre-pandemia. A partire da alcuni aggiustamenti al quinto piano della struttura – ala A e ala C – che dovrebbe ospitare 48 posti letto per pazienti Covid (in carico sia alle malattie infettive che alla pneumologia). Mentre nell’ala C, sarebbe prevista una bolla Covid per l’area medica (nefrologia, neurologia, medicina interna) di circa 15 posti letto, destinati ai positivi ricoverati per altre patologie

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected