Vivi per miracolo dopo lo schianto sul guardrail | MaremmaOggi Skip to content

Vivi per miracolo dopo lo schianto sul guardrail

Sulla Jeep Renegade viaggiavano due ventenni: quasi illesi, sono stati portati all’ospedale Misericordia di Grosseto. Uno ha un piede fratturato
L’auto distrutta nell’incidente sull’Aurelia @maremmaoggi

GROSSETO. Uno schianto, terribile, contro il guard rail sull’Aurelia, all’altezza di Grosseto Est. L’incidente è successo poco dopo le 12, sulla carreggiata che corre in direzione sud, verso Roma. 

I soccorsi sono scattati immediatamente: sul posto è intervenuta un’ambulanza della Croce Rossa insieme agli agenti della polizia stradale. L’uomo che era al volante della Jeep Renegade ha deciso di imboccare l’uscita di Grosseto Est all’ultimo momento, ma non è riuscito a completare la manovra e si è schiantato contro il guard rail. 

Gli airbag sono scoppiati, proteggendo l’automobilista e la Jeep, nonostante la parte anteriore sia andata distrutta nello schianto, ha retto l’urto evitando che le lamiere del guard rail entrassero nell’abitacolo. 

Le condizioni dell’uomo, rimasto incastrato nell’abitacolo, sono gravi. 

Le pattuglie della polizia stradale hanno chiuso la carreggiata per permettere le operazioni di soccorso.  Sull’Aurelia è atterrato anche Pegaso per soccorrere l’automobilista.

Aggiornamento delle 15

Sulla Jeep Renegade viaggiavano due ragazzi di 21 anni di Cecina. Entrambi sono stati soccorsi e accompagnati all’ospedale di Grosseto, con l’ambulanza. Lo schianto è stato devastante, ma i due giovani non hanno riportato ferite gravi: il ragazzo che era alla guida è rimasto incastrato ma per fortuna non si è fatto nulla. Il suo amico invece ha riportato la frattura di un piede

L’Aurelia è stata riaperta.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected