Scarlino e Aurora Pitigliano: pari e patta | MaremmaOggi Skip to content

Scarlino e Aurora Pitigliano: pari e patta

Una partita corretta e bella da vedere, il risultato si fissa allo scadere del primo tempo, nel secondo molte occasioni, ma il risultato non cambia
Le formazioni dell’Aurora Pitigliano (sopra) e dello Scarlino (sotto) – foto di Giacomo Aprili

GROSSETO. Finisce 2-2 tra l’Aurora e lo Scarlino (girone A).

Una gara simpatica, un pareggio stuzzicante e divertente tra giovani emergenti. L’aspetto più significativo della sfida risiede nell’andamento dei 90′. Pronti via e lo Scarlino si proietta immediatamente in avanti collezionando calci d’angolo a iosa (al termine saranno 13) senza arrivare ad essere pericoloso dalle parti di Stefani.

Il Pitigliano arretra, difende, assumendo i lineamenti di una molla, che scatta al 7′ con un bel cross sul quale arriva la testa di Corona, la deviazione si stampa sulla traversa. Di nuovo lo Scarlino ad attaccare (12′) raccogliendo 3 angoli consecutivi, mettendo in aerea palloni che non trovano la giusta deviazione.

Cristian Bianciardi allenatore dell’Aurora Pitigliano (foto di Giacomo Aprili)

Al 15′ altra incursione del Pitigliano con Mario Biribicchi ad impegnare severamente Buzzegoli. L’altalena prosegue con lo Scarlino sempre in avanti, Pitigliano sempre in agguato. Infatti al 24′ Ortenzi coglie il palo, al 25′ fallo di mano in area e rigore per i giallo blu. Corona trasforma con freddezza.

Andrea Telesio mister dello Scarlino (foto di Giacomo Aprili)

Passano una manciata di secondi (28′) e Ortenzi disegna un pallonetto graffiante, che vale il 2-0. A questo punto si apre un nuovo ciclo. Lo Scarlino diventa acuminato. Al 31′ Stefani sfodera una respinta risolutiva su un tiro velenoso, al 32′ Poli, sottomisura, devia in rete sugli sviluppi di un corner, 2-1. La replica identica al 39′: calcio d’angolo, Poli allarga il piatto destro e il pari è servito, 2-2.

La seconda frazione non regala altri gol ma resta decisamente saporita tra conclusioni pericolose, scatti, aperture, inserimenti, manovre in velocità. L’occasione più ghiotta è dello Scarlino: al minuto 33 l’arbitro decreta il penalty per fallo di mano in area di Arcangeli, batte Marchionni, respinge Stefani. Finisce così una partita bella da vedere da fuori e corretta in campo. 

I dati della partita

Aurora Pitigliano – Scarlino 2-2 (2-2)

Aurora Pitigliano: Stefani, Airinei (26′ st Crociani), De Fazi, Arcangeli, Spizzichino, Gubernari (37′ st Crisanti), Foudal (41′ st L. Biribicchi), Curini (47′ st Ragnini), M. Biribicchi (45′ st Micci), Corona, Ortenzi. A disposizione: Tognozzi, Santinari. Allenatore: Cristian Bianciardi.

Scarlino: Buzzegoli, Venturi, Dema, Confortini, Frati, Spasenie, Marchionni, F. Dargenzio (24′ st Alasia), Mancinelli (24′ st Guidi), Poli, G. Dargenzio. A disposizione: Barbanera, Stopponi. Allenatore: Andrea Telesio.

Arbitro: Diana (assistenti Cappelli e Lampedusa).

Reti: 25′ Corona (rig.), 28′ Ortenzi, 32′ Poli, 39′ Poli.

Note: al 33′ st Stefani respinge un calcio di rigore battuto da Marchionni. Ammonito Frati. Calci d’angolo 4-13. Recupero: 0′ + 2′.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati