Rischio incendi elevato, i volontari si preparano | MaremmaOggi Skip to content

Rischio incendi elevato, i volontari si preparano

La simulazione a Principina: i volontari hanno riprodotto un incendio catastrofico, interessante l’intero abitato del paese e due campeggi
Un momento dell'esercitazione a Principina a Mare
Un momento dell’esercitazione a Principina a Mare

PRINCIPINA A MARE. Oggi, mercoledì 20 aprile, il Cop Grosseto (centro operativo provinciale), uno dei 10 in regione, ha effettuato un’importante esercitazione su larga scala per prepararsi al meglio alla stagione del fuoco. Durante la mattinata, i partecipanti, hanno svolto un briefing per ri-sottolineare le norme e i protocolli da attuare in situazioni di emergenza per poi passare dalle parole all’azione. 

Infatti, numerose squadre del volontariato e delle unioni dei comuni provinciali hanno simulato ben 6 eventi differenti

Le località scelte erano: Argentario, Punta Ala, Seggiano, zone del Fiora e Principina a mare.

La Racchetta Alta Maremma, Civitella Paganico insieme alla Vab Castiglione della Pescaia e Follonica erano le associazioni impegnate sui sinistri insieme a squadre di operai comunali.

A coordinarli sono stati 6 differenti direttori delle operazioni (Do).

Simulato un incendio catastrofico

Nello specifico della simulazione sulla frazione balneare di Principina, i volontari hanno riprodotto un incendio catastrofico, interessante l’intero abitato del piccolo paese e dei due campeggi all’interno della pineta. Incendio al di fuori della capacità di spegnimento che avanzava ad oltre 600 m/h. Di conseguenza è stato simulato il blocco della circolazione e l’attivazione della colonna mobile nazionale con Canadair e elicotteri operanti sulle fiamme. 

Un altro momento dell'esercitazione
Un altro momento dell’esercitazione

Dopo la pausa pranzo, è stato poi svolto un debriefing per analizzare le tecniche utilizzate sugli eventi e chiarire eventuali  dubbi sollevatisi. 

I volontari durante l'esercitazione a Principina a Mare
I volontari durante l’esercitazione a Principina a Mare

Ricordiamo – dicono dalla Racchetta e dalla Vab – che la rarità delle precipitazioni atmosferiche e la secchezza del combustile, rendono necessario alzare il livello di attenzione quando si accende dei fuochi. Farlo sempre in sicurezza e rispettare eventuali divieti imposti da regione Toscana o dal loco in cui ci si trova può evitare spiacevoli inconvenienti.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected