Ridotta la squalifica a Francesco Banini | MaremmaOggi Skip to content

Ridotta la squalifica a Francesco Banini

Al giocatore di hockey del Follonica, per i fatti avvenuti a Monza, era stato inflitto un anno di stop, ora ridotto a fine aprile
Francesco Banini

FOLLONICA. Una notizia che fa felice un’intera piazza sportiva: a Francesco Banini, squalificato per un anno dopo uno “scontro” in pista con l’arbitro Giorgio Fontana, avvenuto durante la partita contro il Monza, è stata ridotta drasticamente la pena, che scadrà a fine aprile.

La squalifica aveva sollevato grandi discussioni, soprattutto perché non c’erano immagini televisive che potevano chiarire in qualche modo la dinamica di quanto avvenuto e poi dichiarato dal direttore di gara.

La società maremmana aveva subito preannunciato appello, e grazie anche alle indicazioni dell’avvocato Stefano Pellacani con il supporto della lega Nazionale Roller Hockey, sono state accolte quasi tutte le motivazioni presentate. Da capire adesso le motivazioni, ma anche quanto dichiarato in questo contesto dall’arbitro che aveva portato ad un anno di squalifica.

Francesco Banini, Follonica
Francesco Banini, Follonica

Accolto il ricorso

«Con provvedimento in data odierna la Corte Sportiva d’Appello ha accolto il ricorso presentato da Follonica hockey e dall’atleta Banini Francesco contro la decisione del Giudice Unico HP, che aveva portato alla sua squalifica per la durata di anni uno – spiega il Follonica hockey – La Corte, con decisione che poi andrà a motivare, ha ridotto quindi la squalifica temporale a tutto il 30-04-2024 limitandola a poco più di un mese e mezzo con restituzione di due terzi della tassa di reclamo a prova della fondatezza delle ragioni apportate. Accogliamo con piacere tale decisione anche se speravamo nel totale accogliento, ma riteniamo che nell’ambito delle difficoltà del procedimento sportivo anche in punto di onere della prova, questo esito costituisca un risultato importante nell’interesse di Francesco e della società».

«Abbiamo fatto un lavoro importante perché eravamo sicuri di quanto dichiaratoci da Francesco e della correttezza dei Direttori gara e della giustizia sportiva – aggiunge il presidente Franco Ciullini – in tal senso ringraziamo l’avv. Stefano Pellacani per il suo impegno professionale e per la sua competenza, la LNRH per la collaborazione, e tutti coloro anche di altre società, che ci hanno appoggiato e consigliato. Francesco non sarà dunque disponibile domani per la semifinale di coppa Italia contro il Trissino per l’eventuale finale, per la partita con Montebello del 3 aprile e rientrerà il 1 maggio in concomitanza con l’eventuale  terza partita del primo turno play off».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati