Passato e futuro biancorosso nelle parole di Filippo Vetrini | MaremmaOggi Skip to content

Passato e futuro biancorosso nelle parole di Filippo Vetrini

L’allenamento congiuntocon il Belvedere Calcio è terminato 2-1 per il Grifone. Al termine della partita il direttore generale biancorosso mette i puntini sulle i
Grosseto Belvedere calcio
Grosseto – Belvedere calcio

GROSSETO. Terminato l’allenamento congiunto col Belvedere si è aperta la conferenza stampa del direttore generale biancorosso. Filippo Vetrini ha tracciato un riassunto della stagione in corso comprese le trattative invernali in essere e quelle in prospettiva.

«Correggiamo subito l’idea che la rosa sia stata rivoluzionata – inizia Vetrini – e diciamo che la rosa, cioè lo zoccolo duro della squadra, è stata rinforzata. Se ci siamo riusciti o meno lo dirà, come sempre, il rettangolo verde. In uscita Generali (2006), andrà in prestito alla Fiorentina Under 18 e si tratta di un bel successo per la società e la piazza Barontini, Chilà, Picchi, Rotondo, Guadalupo, Gianassi, Moscatelli, Giuliani e Carannante».

«L’insieme di questi giocatori – prosegue – ha collezionato solo 1530 minuti giocati. Questo significa che le operazioni in entrata sono fondate dal principio di voler migliorare l’organico biancorosso. Per Rotondo si è optato per un prestito alla Sangiovannese per dargli l’opportunità di fare un buon minutaggio e salire di condizione dopo l’operazione al crociato».

Altra pagina altro capitolo

Vetrini gira pagina: «Gli arrivi si chiamano Sclano, portiere del 2007 con un fisico possente, Grasso esterno in quota che a livello qualitativo potrà dare una bella mano alla rosa, due difensori come Russo e Davì le cui carriere parlano da sole. Prati (2004) della Fiorentina, la punta Romairone. Queste le operazioni in entrata. In cambio di Rotondo dalla Sangiovannese arriva Samuele Sacchini, centrocampista del 2002, scuola Fiorentina. Infine, dovremo tamponare le assenze di Giustarini, il cui rientro dopo la frattura del perone non è ancora ben definito, e quella di Arcuri alle prese con noie muscolari».

Il direttore affronta la questione Schiaroli, il perno centrale di tutta l’andata, che ha rescisso approdando al Livorno. «Scelta puramente tecnica – dice – scelta esclusivamente mia. Si era aperta la possibilità di prendere un giocatore di maggiore esperienza e personalità come Davì e ho ritenuto fare questo cambio. Non c’è nulla di personale, Schiaroli ha sempre avuto a atteggiamento eccellente ed è rimasto molto dispiaciuto di questa decisione. Livorno è stata una sua scelta personale. Davì è in grado, nel ritorno, di darci un pizzico di personalità in più specialmente in quei momenti di gara dove non serve solamente la tecnica o la corsa. Sono anche convinto che la nostra difesa riuscirà a non incassare più reti come quella del pareggio col Montevarchi».

«Respiro una leggera tristezza»

Vetrini allarga il raggio fino al tecnico Bonuccelli. «Stilando un bilancio anch’io respiro una leggera tristezza come l’ambiente – dice Vetrini – sinceramente giochiamo peggio di quanto speravamo. All’andata ci sono stati molti gli episodi sfortunati come la spalla di Sabelli, il perone di Giustarini e altri. Con questo pesante fardello, se due pareggi si fossero trasformati in vittorie il Grosseto sarebbe primo».

«Il 2024 guarda fisso al recupero dei punti che ci dividono dalla vetta – conclude – Bonuccelli l’ho esonerato due volte, ne conosco pregi e difetti più di ogni altro. La società ritiene questo tecnico all’altezza del compito che gli abbiamo affidato. Sicuramente ha commesso degli errori come li ho commessi io in fase di costruzione della rosa e li ha commessi anche una squadra nuova di zecca a cui serve ancora qualcosa per trovare il giusto assestamento come recita la legge del calcio».

L’allenamento congiunto è terminato 2-1 per il Grifone, questo il tabellino:

GROSSETO: Raffaelli, Davì, Sabelli, Marzierli, Riccobono, Aprili, Macchi, Romairone, Russo, Bensaja, Grasso. A disposizione: Sclano, Pimpinelli, Cretella, Bologna, Prati, Turbanti, Fregoli, Bojinov.
BELVEDERE CALCIO: Selmi, Pecciarini, Del Conte, Zaccariello, Ciolli, Marretti, Harea, Faenzi, Bandini, Folegnani, Columbu. A disposizione: Pini, Fregoli, Consonni, Veronesi. Allenatore: Nicola Giallini.

RETI: 13′ Sabelli, 30′ Aprili; 4′ st Folegnani.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati