Macellaio, chef e sommelier: le tre eccellenze della Maremma | MaremmaOggi Skip to content

Macellaio, chef e sommelier: le tre eccellenze della Maremma

Andrea Laganga, Matteo Donati e Antonio Stelli sono stati investiti con il titolo Maestri ambasciatori Doc Italy
Da sinistra Matteo Donati, Antonio Stelli e Andrea Laganga

GROSSETO. Un nuovo riconoscimento nazionale per il territorio: nuova investitura a Roma con il titolo Maestri ambasciatori Doc Italy per il proprio settore di appartenenza. 

La Macelleria Laganga, storica macelleria di Grosseto, entrata ufficialmente a far parte del Comitato d’onore di Doc Italy nel novembre 2023, ha fatto da apripista alla Maremma per la Doc Italy, portando all’attenzione dell’associazione nomi di pregio del nostro territorio.

Ieri, lunedì 19 febbraio, a Palazzo Valentini tre maremmani sono stati insigniti del titolo Maestri ambasciatori Doc Italy per il proprio settore di appartenenza in riconoscimento della loro eccellenza nel promuovere e preservare le tradizioni culinarie della Maremma e della Toscana.

Tre eccellenze maremmane

La Macelleria Laganga, storica macelleria di Grosseto giunta quest’anno al loro 50º anno di attività, è stata rinominata per il secondo anno consecutivo come Maestri Macellai Doc Italy per la carne maremmana e toscana, confermando il suo impegno costante nel portare avanti la tradizione e l’alto valore della selezione e preparazione delle carni di alta qualità del territorio maremmano.

Nuova investitura è stata assegnata a Matteo Donati, chef del rinomato ristorante Donati di Castiglione della Pescaia, che è stato nominato Maestro Chef Doc Italy per la Maremma e la Toscana. La sua creatività culinaria, la passione per gli ingredienti locali e il suo grande legame con il territorio hanno conquistato i giudizi del severo comitato d’onore dell’associazione.

Terzo riconoscimento è andato ad Antonio Stelli che ha ricevuto l’ambito titolo di Maestro sommelier Doc Italy per il bere Maremmano e Toscano, riconoscimento alla sua competenza e alla sua carriera nel settore, nonché alla sua capacità di esaltare e raccontare i sapori dei vini della propria terra e non solo.

La soddisfazione dei tre ambasciatori

Questi tre Maestri ambasciatori sono vanto del territorio maremmano portando in alto il prestigio e la qualità dei prodotti della Maremma e della Toscana.  

«Ricevere nuovamente questo titolo – dice Andrea Laganga portavoce della famiglia e stimato meat blogger con Parola del Butcher, alias Maremma che Ciccia – è un vanto per la nostra Macelleria. Un ringraziamento all’associazione ma anche alla mia famiglia, a babbo Beppe e ai miei fratelli che mi hanno aiutato a portare sempre più in alto il nome del nostro operato verso nuovi traguardi».

Continua Andrea Laganga: «Nel mio cuore c’è la speranza di poter riuscire a portare all’attenzione di doc Italy sempre più eccellenze tutte maremmane, sia a livello di professione, sia a livello di produzione, perché la Maremma va raccontata e fatta capire a tutti».

«Dopo un’esperienza importante in Ais come sommelier master class, degustatore, relatore e delegato provinciale – dice Stelli – sono stato chiamato come giornalista nella prestigiosa squadra del Gambero Rosso a Roma, collaborando alla realizzazione della Guida Vini d’Italia e Ristoranti d’Italia ed a eventi nazionali della redazione. Questo ulteriore riconoscimento porta nuovo onore al percorso che sto realizzando».

«Entusiasta di ricoprire questo ambito riconoscimento – dice Matteo Donati – Per me la territorialità è fondamentale, è la nostra casa, la nostra vita. Mettersi in gioco è fondamentale perché come professionisti abbiamo il dovere di essere custodi delle tradizioni del passato e della salvaguardia del buono delle nostre terre».

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati