Andrea Laganga vola ai mondiali di macelleria | MaremmaOggi Skip to content

Andrea Laganga vola ai mondiali di macelleria

La Maremma nel cuore e l’arte imparata dal lavoro della sua famiglia: così il macellaio più famoso della città si presenta in Inghilterra alle World Butcher Wars
Andrea Laganga

GROSSETO. Andrea Laganga, il macellaio più famoso della città, si prepara a partecipare alle World Butcher Wars, i primi mondiali di Macelleria che prendono vita in Europa. Questa è un’opportunità senza precedenti per l’Italia che sarà rappresentata dai super butcher della Nazionale Italiana Macellai Andrea Laganga e Gianni Giardina.

La competizione si terrà il 20 e 21 luglio all’interno dello Smoke and Fire Festivals, una manifestazione di due giorni interamente dedicata al barbecue e alle cotture sulla brace che si svolge all’ippodromo di Ascot.

Laganga ai mondiali di macelleria: «Un sogno che si avvera»

Andrea Laganga ha commentato con entusiasmo questa straordinaria opportunità, definendola un sogno che si avvera. «Porteremo lo stile italiano tra i tanti appassionati di barbecue e dei tagli anglosassoni – dice – una vetrina internazionale dove grideremo “Italia presente”». 

La partecipazione dell’Italia alla World Butcher Wars rappresenta un importante traguardo per il Paese che si sta affermando sempre di più nel panorama internazionale delle competizioni di macelleria. Questa espansione delle competizioni carnivore a livello globale favorisce la promozione del prodotto carne, il networking e la condivisione di idee ed esperienze tra i macellai di tutto il mondo. Inoltre, contribuisce a raccontare un mestiere in continua evoluzione all’interno di un contesto di confronto internazionale.

La World Butcher Wars coinvolgerà rappresentanti di 12 Paesi, tra cui Nuova Zelanda, Australia, Inghilterra, Scozia, Irlanda, Brasile, Germania, Polonia, Grecia, USA, Giappone e Tonga. La sfida consisterà nel disosso, taglio e lavorazione di mezzo agnello e mezza sella di maiale, il tutto in soli 30 minuti. Un panel di giudici, guidato da Shannon Walker, insegnante ed esperto di barbecue, valuterà la presentazione e il display del banco, la tecnica utilizzata, la velocità e, non da ultimo, la creatività dei preparati.

Un mestiere imparato in casa

Andrea Laganga, a Grosseto, non ha bisogno di presentazioni. Proprio la sua famiglia è stata la prima ad allenarlo per questa competizione studiando insieme le tecniche e le rappresentazioni da portare in Inghilterra.
Durante la gara, oltre a rappresentare la tradizione e l’artigianalità della professione di macellaio, Laganga presenterà elementi e prodotti tipici della sua terra, la Maremma, a cui è profondamente legato e grato.

«Ho cercato di coinvolgere artisti e produttori della Maremma – dice Andrea Laganga – per riuscire a portare ai mondiali un racconto della nostra terra. Sto infatti cercando prodotti enogastronomici del territorio da inserire all’interno della mia esposizione ma non solo, mi sono rivolto ad artisti locali per lo studio e la preparazione di taglieri unici attraverso la mente e le mani dell’artista del legno Marco Celeghin e dell’artista Dominga Tammone per le rappresentazioni grafiche che, in lingua inglese, racconteranno le preparazioni».

Una sfida importante, quella che si combatterà in Inghilterra. «L’Italia, anche con la Toscana e la Maremma, è pronta a dare il massimo nella World Butcher Wars  – dice ancora Laganga – esaltando l’unicità della gara e dimostrando l’eccellenza dell’arte della macelleria italiana in una sfida mondiale».

 

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik