Lite violenta fra due donne, tavoli rotti e auto danneggiate | MaremmaOggi Skip to content

Lite violenta fra due donne, tavoli rotti e auto danneggiate

La violenta lite fra due donne fra via Ginori e piazza della Palma. Danneggiati i tavoli della Buca, danni anche a due auto parcheggiate
La zona dove è avvenuta la lite fra due donne e una delle auto danneggiate
La zona dove è avvenuta la lite fra due donne e una delle auto danneggiate

GROSSETO. Una lite violenta fra due donne, che poi ha coinvolto anche qualche ragazzo, ha portato al danneggiamento di tavoli e sedie di un ristorante. E anche di alcune auto. Su una di queste, in corrispondenza della botta sulla carrozzeria erano rimasti anche alcuni capelli. In sostanza, qualcuno ci aveva sbattuto la testa con violenza. O qualcuno gliela aveva fatta sbattere.

È successo nella notte fra il sabato di Pasqua e il 31 marzo, come al solito in piazza della Palma dove, ogni fine settimana, qualcosa succede. Una volta saltano sulle auto, un’altra ribaltano motorini, per non parlare delle bottiglie rotte e del continuo via vai dello spaccio. Del resto le Mura sono a due passi. In piazza si paga, poi si preleva la dose nel cespuglio. Nessun passaggio diretto di stupefacente, così si fregano anche le telecamere.

La lite fra due donne iniziata in via Ginori

Stavolta la lite, protagoniste due giovani donne, è iniziata in via Ginori, poi è proseguita davanti al ristorante la Buca. Qui le due si sono sfidate usando le zampe dei tavolini del ristorante, poi hanno anche rovesciato le fioriere.

Quindi la lite, che si è allargata anche ad altri protagonisti, è proseguita in piazza della Palma, dove sono state danneggiate due auto che qualche residente incauto, o forse costretto dalla penuria di posti in centro storico, è stato costretto a lasciare in zona pur consapevole dei rischi del fine settimana.

Sono stati chiamati i carabinieri che, però, quando sono arrivati non hanno trovato le due protagoniste che si erano dileguate.

«C’erano alcuni ragazzi con il volto pieno di sangue – racconta un residente -. In tanti abbiamo chiamato le forze dell’ordine. Purtroppo sono arrivati quasi subito, ma i protagonisti della rissa erano scappati. Nel fine settimana qui ci vorrebbe un presidio fisso».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati