La prima di Malotti nel derby: «Voglio vedere crescita e mentalità» | MaremmaOggi Skip to content

La prima di Malotti nel derby: «Voglio vedere crescita e mentalità»

Il nuovo tecnico del Grifone più che del Follonicagavorrano si preoccupa della sua squadra: «C’è un progetto, dimostriamo qualcosa»
Roberto Malotti, nuovo tecnico del Grosseto (foto Noemy Lettieri per Grosseto 1912)
Roberto Malotti, nuovo tecnico del Grosseto (foto Noemy Lettieri per Grosseto 1912)

GROSSETO. «Ho talmente tante cose a cui pensare in questo momento, come ai miei ragazzi, che sono tanti e ancora non conosco bene, a come metterli in campo cercando di non commettere errori, che onestamente non ho il tempo, e nemmeno la voglia, di pensare al Follonicagavorrano».

«Se poi questo avversario sarà più forte di noi gli stringeremo la mano. La nostra preoccupazione maggiore è il Grosseto, la sua crescita, la sua mentalità. Il nostro percorso inizia da li, se iniziamo a preoccuparci degli altri non leviamo un ragno dal buco».

«Dobbiamo concentrarci su quello che siamo e su quello che desideriamo diventare. Indubbiamente qualche vantaggio il Follonicagavorrano lo ha, perché gioca così da luglio mentre noi abbiamo due settimane nella testa. Ma i vantaggi si possono sopperire con tante altre cose ed è questo che vorrei vedere dalla mia squadra».

Roberto Malotti demarca la sfida con il collega Marco Masi in maniera disidratata, priva di carezze, sguarnita di fiocchi rosa, spoglia di promesse. Il neo tecnico biancorosso parla in fiorentino stretto, senza espressioni sul viso, gli occhiali fissi sulla stanza, braccia conserte. Una sfinge dilettante, che ricorda un professionista.

«In questa gara si vedrà la personalità dei ragazzi»

«La punta cruciale resta la responsabilità della squadra nell’assimilare che rappresentano una società e una città importanti e devono uscire dal campo senza recriminazioni – altro concetto fissato da Malotti – credo che questa gara ci illumini sulla personalità dei ragazzi. Questo ci interessa scoprire, su questo punto sono sereno dopo averci lavorato in questi giorni».

«È un gruppo con il quale mi piace lavorare, un gruppo di qualità, con cui condividerò un percorso importante della mia vita e lo farò nella giusta maniera, come piace a me». Parole incisive, visione di futuro.

«C’è un progetto societario, questo conta»

«Parlare solo del risultato sarebbe riduttivo – affonda il tecnico – in questo periodo mi interessa molto di più l’atteggiamento indirizzato a quel progetto societario, che sta alla base di tutto. Questo vuol dire che occorre guardare avanti, qualsiasi sia il risultato con il Follonicagavorrano non dovrà fermare la strada, che ci porta a centrare il domani. Non riuscirci significherà che qualcosa è stato sbagliato. Resto molto soddisfatto da come il gruppo mi ha sopportato in questi giorni».

Malotti sfiora l’aspetto tattico: «Abbiamo provato la difese a 4 e a 3 ed entrambe mi hanno soddisfatto. Sarà la notte a portare consiglio. L’unica cosa di cui sono certo che chiunque entri campo darà il massimo, su questo ci posso scommettere la vita».

I convocati da Malotti

Portieri: Raffaelli, Sclano. Difensori: Aprili, Bruni, Davì, Grasso, Macchi, Porcu, Prati, Russo, Saio. Centrocampisti: Bensaja, Cretella, Sabelli, Sacchini. Attaccanti: Marzierli, Nocciolini, Riccobono, Rinaldini, Romairone.

Questi i componenti dello staff tecnico che affiancheranno Roberto Malotti: Gianni Di Meglio, 48 anni, ricoprirà l’incarico di allenatore in seconda, Andrea Sicari, 52 anni, viene promosso preparatore dei portieri.

Confermato infine lo staff medico, composto dal responsabile sanitario Edoardo Laiolo, dal medico sociale Massimo Angelucci e dai massaggiatori Davide Ferrini e Massimo Rossi.

Il Grifone è di tutti

Torna l’iniziativa “Il Grifone è di tutti”, progetto che distribuisce in città novanta ingressi gratuiti di curva nord dello Zecchini. Questa settimana i tagliandi sono stati assegnati alle prime classi della scuola primaria Andrea da Grosseto. I giovanissimi alunni dell’istituto di via Anco Marzio saranno quindi presenti sugli spalti per sostenere a gran voce i biancorossi con la freschezza tipica delle nuove leve del tifo.

La Lega Nazionale Dilettanti ha disposto di effettuare l’ingresso in campo delle squadre accompagnate dagli operatori sanitari nonché la contestuale lettura del seguente messaggio.

“Il 20 febbraio ricorrerà la giornata dedicata al personale sanitario. In questo stesso giorno nel 2020 venne scoperto il primo caso del virus Sars-Covid 2. La Lega Nazionale Dilettanti vuole ringraziare gli uomini e le donne che si sono messi a disposizione del Paese e che, presenti tutte le domeniche a bordo campo, sotto il sole o sotto la pioggia, sono sempre pronti per prestare soccorso. Un sacrificio impagabile, un patrimonio prezioso al quale oggi vogliamo rendere omaggio”.

Prima del fischio iniziale sarà osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del tragico incidente di Firenze.

Programma 23ª giornata serie D girone E (ore 14,30)

Sabato 17 febbraio
Tau Calcio Altopascio -Livorno 1-2
Domenica 18 febbraio
Aquila Montevarchi – Figline (Matteo Santinelli di Bergamo; 1° ass. Pietro Tinelli, 2° ass. Edoardo Monelli di Busto Arsizio)
Ghiviborgo – Mobilieri Ponsacco (Simone Spagnoli di Tivoli; 1° ass. Gabriele Fracasso di Torino, 2° ass. Stefano Merlina di Chivasso)
Grosseto – Follonicagavorrano (Giovanni Castellano di Nichelino; 1° ass. Luca Chianese di Napoli, 2° ass. Alessia Cerrato di San Donà di Piave)
Orvietana Calcio – Cenaia (Valerio Gambacurta di Enna; 1°ass. Andrea Gentilezza di Civitavecchia, 2° ass. Luca Passeri di Roma 1)
Pianese – Sporting Club Trestina Giuseppe Lascaro di Matera; 1° ass. Bruna Dattilo di Roma 1, 2° ass. Giulio Pancani di Roma 1)
Real Forte Querceta – Poggibonsi (Domenico Mascolo di Castellammare di Stabia, 1° ass. Giovanni Santoriello di Nocera Inferiore, 2° ass. Gabriele Elisino di Ostia Lido)
San Donato Tavarnelle – Sangiovannese (David Kovacevic di Arco Riva: 1° ass. Simone Piomboni di Città di Castello, 2° ass. Andrea Cannoni di Città di Castello)
Vivialtotevere Sansepolcro – Seravezza Pozzi Calcio (Lorenzo Moretti di Cesena; 1° ass. Federico Corbelli di Rimini, 2° ass. Marco Giuliani di Barcellona Pozzo di Gotto)
Classifica
Pianese 44
Follonicagavorrano 41
Livorno 41*
Tau Calcio Altopascio 39*
Seravezza Pozzi Calcio 39
Grosseto 38
Ghiviborgo 36
Sporting Club Trestina 33
Poggibonsi 31
Figline 30
San Donato Tavarnelle 30
Aquila Montevarchi 24
Vivialtotevere Sansepolcro 23
Sangiovannese 21
Orvietana Calcio 20
Real Forte Querceta 18
Cenaia 12
Mobilieri Ponsacco 11
* una partita in più

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati