Il Grifone regala un tempo, colpisce tre legni e perde l'imbattibilità | MaremmaOggi Skip to content

Il Grifone regala un tempo, colpisce tre legni e perde l’imbattibilità

Il Grifone regala un tempo, colpisce tre legni e perde l’imbattibilità. Grave infortunio per Giustarini, si teme la frattura del perone
La formazione del Grosseto scasa in campo
La formazione del Grosseto scesa in campo il 10 dicembre 2023 (foto di Noemi Lettieri)

Grosseto – San Donato Tavarnelle 0-1 (0-1)

GROSSETO (3-4-2-1): Raffaelli; Saio (15′ st Bruni), Schiaroli (41′ st Carannante), Cretella; Macchi (1′ st Grasso), Sabelli, Bensaja, Arcuri; Rinaldini, Giustarini (4′ st Rotondo); Marzierli. A disposizione: Cerone, Aprili, Gianassi, Giuliani, Presicci. Allenatore: Vitaliano Bonuccelli.
SAN DONATO TAVARNELLE (4-4-2): Manzari; Sichi, Nobile, Videtta, Calamai; Frosali, Barazzetta (30′ st Giubbolini), Marianelli (35′ st Di Blasio), Neri; Bellini (21′ st Petronelli), Belli (26′ st Papalini). A disposizione: Campinotti, Forconi, Seghi, Panicucci, Gjana. Allenatore: Lorenzo Collacchioni.

ARBITRO: Vincenzo D’Ambrosio Giordano di Collegno; 1° assistente Luca Perlamagna di Carrara, 2° assistente Lorenzo Gatto di Collegno.
RETI: 22′ Marianelli;

NOTE: giornata di sole, assenza di vento, campo in perfette condizioni, spettatori 1050. Espulsi: Ammoniti: Cretella, Arcuri, Schiaroli, Grasso Calci d’angolo: 9-4 Recupero: 1′ + 7′.

La partita del Grifone

GROSSETO. Il Grifone, battuto dal San Donato Tavarnelle (0-1), perde l’imbattibilità, frena la rincorsa verso la vetta, riapre molte perplessità, che nemmeno i legni colpiti riescono a dissipare.

Riccobono è squalificato, gioca Giustarini, assenti per infortunio Morelli e Picchi. Gli esterni sono affidati a Macchi e Arcuri, Sabelli e Bensaja promuovono il centrocampo, Rinaldini e Giustarini hanno licenza di inventare, Marzierli resta la punta di diamante, Cretella è sentinella vestita in mimetica come i Marines.

Grifone nero con banda biancorossa sul cuore, Raffaelli verde speranza, San Donato Tavarnelle giallo squillante, Manzari arancione, terna in azzurro.

Squillo di Rinaldini al 3′, traiettoria esterna, replica Neri al minuto 8, fuori. Barazzetta sfugge a Macchi (9′), arriva in area e sbaglia l’ultimo passaggio. Spuntano errori di controllo e geometrie nel Grifone, il San Donato si trova spesso nell’area di rigore sfruttando la maggiore corsa e spinta. Rinaldini avanza veloce (15′) ignorando Marzierli, il tiro è alto. Cretella dalla sinistra mette a centro area, Giustarini si gira in un centimetro ma non inquadra la porta (16′). Il Grifone scioglie gli ormeggi iniziando a costruire.

Avanzata di Cretella con conclusione alta (20′). Gli ospiti sono validi e predisposti a dare filo da torcere ai biancorossi cancellando le ipotesi di squadra chiusa in difesa. Infatti al 22′ Marianelli finalizza una trama appuntita bucando Raffaelli, 0-1. Vantaggio meritato. Il Grifone soffre moltissimo in mezzo al campo, non ha l’atteggiamento tattico per frenare il gioco dei gialli, in più perde palloni velenosi. Raffaelli fa un capolavoro su tiro di Barazzetta mettendo in corner (28′) al termine di una trama molto bella. Per la difesa del Grifone Barazzetta, Belli, Bellini e Neri risultano imprendibili. Macchi alla mezz’ora mira la porta, il diagonale è tolto dalla linea da Videtta.

I biancorosso rincorrono

I gialli, in pratica, fanno la partita tenendo a lungo la palla, i biancorossi corrono, rincorrono e basta, sbagliano appoggi restituendo la sfera. I ragazzi di Collacchioni occupano benissimo il terreno, non lasciano spazi calamitando costantemente la sfera, vincendo ogni duello singolo e appare squadra vera. Primo tempo in totale possesso dei gialli, Grifone prigioniero del suo non gioco (43′).

Il palo (45′) di Marzierli su colpo di testa non cancella la bruttissima prestazione del Grifone e innesca nere preoccupazioni.
Ripresa. Dentro Grasso, fuori Macchi. Marzierli al 1′ tocca di testa, palla sulla parte alta della porta. Giustarini si infortuna, esce a braccio, entra Rotondo (4′). Marzierli manca il suggerimento dalla destra (6′), Calamai spara alto (7′), gara che si accende, insieme ai biancorossi, che appaiono più dinamici e occupano l’area avversaria. Marzierli dalla distanza (11′), Manzari blocca a terra. Grasso riceve in area, diagonale largo (14′).

Il San Donato rimane sveglio e pimpante pur costretto a retrocedere di molto. Cross dalla sinistra di Arcuri, testa di Sabelli sul secondo palo, fuori (24′). Grasso in evidenza al 25′, palla esterna. Il Grifone resta confusionario e impreciso faticando molto nella costruzione. Rinaldini crossa (28′), in area nessuno interviene, pallone che tocca il palo, subito dopo Marzierli, cross di Cretella, colpisce la traversa. Sfortuna nera. Al 31′ Rotondo di testa, assist di Grasso, Manzari vola per deviare in corner. Schiaroli è costretto a spendere un giallo per fermare Calamai lanciato verso la porta (40′). Serpeggia nervosismo tra i biancorossi.

Il Grifone si aggrappa ai sette minuti di recupero. Cretella di testa, blocca Manzari (47′), ci prova Rotondo chiuso in corner (48′). Si accendono i fari, l’ultimo colpo di testa si perde oltre il fondo, si spegne il Grifone.

Giustarini portato in ospedale, si teme una frattura

Dopo l’infortunio Giustarini è stato portato all’ospedale per i controlli del caso. Si teme per lui una frattura al perone. Nel caso il campionato per lo sfortunato biancorosso sarebbe finito.

Risultati e classifica

Figline-Trestina 1-2
Follonica Gavorrano-Mobilieri Ponsacco 1-0
Grosseto-San Donato 0-1
Orvietana-Montevarchi 0-3
Sangiovannese-Livorno 1-1
SC Cenaia-Poggibonsi 3-0
Seravezza Pozzi-Ghivizzano Borgo 1-1
Tau-Real Forte Querceta 2-1
Vivi Altotevere-Pianese 2-2

Pianese 34
Seravezza Pozzi 33
Follonica Gavorrano 30
Livorno 29
Grosseto 28
Tau 27
San Donato 24
Trestina 23
Ghivizzano Borgo 23
Figline 21
Montevarchi 16
Poggibonsi 16
Orvietana 16
Sangiovannese 13
Vivi Altotevere 12
SC Cenaia 8
Real Forte Querceta 8
Mobilieri Ponsacco 7

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati