Il giudice sportivo ferma Morelli per quattro giornate | MaremmaOggi Skip to content

Il giudice sportivo ferma Morelli per quattro giornate

Squalifica pesante per il difensore del Grifone Il primario di ortopedia, dottor Perani, ha operato Piergiorgio Sabelli, intervento riuscito. Recupero in 40 giorni
I tifosi del Grifone a Livorno e, nel riquadro, Sabelli, che oggi viene operato dal dottor Perani
I tifosi del Grifone a Livorno e, nel riquadro, Sabelli, che oggi viene operato dal dottor Perani

GROSSETO. Il giudice sportivo Aniello Merone ha squalificato il difensore biancorosso Matteo Morelli, espulso domenica scorsa a Livorno, per quattro giornate effettive motivando così la decisione: «Per aver rivolto espressione irriguardosa all’indirizzo del direttore di gara».

Una batosta vera e propria, che costringe il tecnico Bonuccelli a dover rimodulare per un mese il reparto arretrato, Morelli, infatti tornerà a disposizione al settimo turno, 22 ottobre, per la gara interna con la Sangiovannese. Probabilmente la società presenterà ricorso.

Perani ha operato Sabelli, intervento riuscito

Oggi 20 settembre Piergiorgio Sabelli è stato operato all’ospedale Misericordia dal primario di ortopedia, dottor Pierfrancesco Perani per sistemare la frattura scomposta alla spalla destra rimediata cadendo male sul terreno del Picchi. 

L’intervento è perfettamente riuscito. La frattura è stata composta ed è stata applicata una placca. I tempi di recupero sono fra 40 e 60 giorni.

Il dopo Livorno resta colorato di nero catrame per il Grifone. L’uccellaccio ha dovuto incassare un pareggio vestito da beffa atroce al minuto 52 della ripresa dopo una partita da autentico protagonista, ha perso per squalifica un difensore base (Morelli), deve privarsi di un centrocampista in splendida forma, che conosce il gusto del gol (Sabelli). Ma non basta.

Le immagini televisive hanno portato alla luce il colpo di Cesarini, numero 9 amaranto, sul viso di Morelli aprendogli una ferita alla bocca. Un pugno gratuito, senza nessuna motivazione, da condannare con fermezza non solo sportiva.

Naturalmente la terna non ha visto nulla, o ha espressamente sorvolato per non “turbare” la curva nord del Picchi colma come un uovo. Semplici sensazioni dal campo.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati