I "ragazzi del 72" festeggiano i 50 anni | MaremmaOggi Skip to content

I “ragazzi del 72” festeggiano i 50 anni

Il gruppo di Castiglionesi si ritrova ogni 10 anni. Una serata di allegria e musica, con un pensiero a chi non c’è più
Il gruppone dei "Ragazzi del '72"
Il gruppone dei “Ragazzi del ’72”

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Festa grande, il 17 dicembre scorso, per i “ragazzi del ’72” di Castiglione della Pescaia, che seguendo una consuetudine iniziata nel 2002 in occasione dei 30 anni, si ritrovano a cadenza decennale per festeggiare insieme le cifre “tonde” dei loro compleanni.

Quest’anno una scadenza particolarmente sentita: i 50 anni, che i “ragazzi” hanno ricordato ritrovandosi per una serata conviviale a “La Bandita” di Castiglione della Pescaia. Una sessantina quelli che hanno risposto all’appello degli organizzatori e non hanno voluto mancare l’appuntamento, che diventa, ogni volta, una piacevolissima rimpatriata fra vecchi amici e compagni di scuola alle elementari e alle medie, oltre che di mille avventure.

Musica e giochi per ricordare gli anni belli dell’adolescenza

Un’occasione preziosa soprattutto per coloro che non vivono più a Castiglione della Pescaia e che per l’occasione sono ritornati. È il caso, ad esempio, di Gabriele Roggiolani e Andrea Serrai, che vivono, il primo negli Stati Uniti e il secondo in Spagna, ma che sono rimasti legatissimi al loro paese, dove sono cresciuti e dove hanno lasciato amicizie consolidate, per cui ogni volta è bello tornare.

Dopo l’aperitivo in un locale della cittadina costiera, la comitiva si è trasferita a “La Bandita” per la cena allietata da alcuni giochi di ruolo e da tanta musica degli anni ’70-80, in ricordo degli anni belli dell’adolescenza. Non potevano, naturalmente, mancare la torta, enorme, per festeggiare questi cinquantenni rimasti un po’ bambini, un piccolo dono per tutti e uno speciale per Roggiolani e Serrai: due targhe ricordo della serata.

Un mazzo di fiori per le famiglie di chi non c’è più

La festa dei cinquantenni non ha voluto dimenticare chi di quella comitiva non c’è più: Roberto Cardu, Emanuele Notari e Damiano Roggiolani, deceduti in periodi e circostante diversi, ma mai dimenticati dagli amici d’infanzia e di adolescenza: a loro e alle loro famiglie gli organizzatori della serata hanno voluto donare un mazzo di fiori con un bigliettino con sopra scritto “I ragazzi del ’72”.
L’iniziativa è stata talmente gradita che tutti si sono dati appuntamento alla prossima volta e… perché festeggiare ogni decennio? Chissà, forse forse la cosa sarà ripetuta molto presto perché si sa: non si cresce mai!

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected