Francesco Mazzei al vertice della viticoltura toscana Skip to content

Francesco Mazzei al vertice della viticoltura toscana

Il presidente del Consorzio di tutela vini della Doc Maremma, confermato alla guida di Avito, l’associazione che rappresenta la viticoltura regionale di qualità
Francesco Mazzei
Francesco Mazzei

FIRENZE. Questa mattina, 26 settembre, Francesco Mazzei, presidente del Consorzio tutela vini della Maremma, è stato confermato alla guida di Avito, l’associazione regionale che raccoglie 24 consorzi di tutela dei vini toscani Dop e Igp. Dunque è il primo organismo unitario di rappresentanza della viticultura toscana di qualità.

Rappresenta 6.000 imprese, per una produzione annua di circa 285 milioni di bottiglie, un giro di affari stimato in oltre 1 miliardo di euro e una quota export superiore al 60%.

«È assolutamente necessario portare avanti la linea intrapresa dall’Associazione e continuare a lavorare in maniera sinergica, non solo per dar voce a quella pluralità di esperienze che è il patrimonio della viticoltura toscana ma anche, in questo particolare momento, per affrontare tematiche delicate che si potrebbero riflettere con conseguenze gravi sulla filiera», ha dichiarato Mazzei, ringraziando i colleghi per avergli nuovamente accordato la fiducia.

«L’Associazione deve schierarsi compatta in difesa della viticoltura, di fronte alla guerra all’alcol portata avanti dall’Oms, che non tiene conto della cultura dietro al prodotto vino e dei risvolti che tali provvedimenti avrebbero sull’economia di molti Paesi come l’Italia. Bisogna inoltre agire per difendere le imprese dalla deriva speculativa sui prezzi di produzione, aggravati da quelli del settore energetico; vanno concordate azioni per affrontare il cambiamento climatico che sta mettendo a dura prova le vigne, aggiungendosi alle criticità causate dalla fauna», conclude.

Costituita nel 2016, l’Associazione si propone di collaborare con le Istituzioni, le associazioni di categoria e le organizzazioni professionali per sviluppare programmi di lavoro che puntino al rafforzamento del settore, accrescendone la competitività e migliorandone il posizionamento sui mercati di tutto il mondo.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected