La forza del bar Bozzone: alluvionato, già riapre | MaremmaOggi Skip to content

La forza del bar Bozzone: alluvionato, già riapre

In serata AdF potrebbe ripristinare il flusso idrico in paese. Stoppini del bar Bozzone: «Una cosa mai vista»
Il bar del Bozzone allagato dopo la bomba d'acqua di martedì notte e Sergio Stoppini
Il bar Bozzone allagato dopo la bomba d’acqua di martedì notte e Sergio Stoppini

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA.  In poche ore la precipitazione d’acqua nella nottata di martedì, ha allagato tutta la zona di Buriano.

Il bar Bozzone, ritrovo storico per gli automobilisti di passaggio ma anche per i tanti residenti della zona,  tutti conoscono il mitico panino con la “mortadella”, quella che abitualmente si trova solo negli Autogrill o nei grandi supermercati, è stato sommerso da 20 centimetri di acqua e fango.

Domani (venerdì 9) il bar riaprirà e a confermarlo il titolare Sergio Stoppini, da due giorni intento con i familiari a pulire i locali.

«È stato un vento incredibile quello di martedì notte – racconta Stoppini – una cosa mai vista e di un’intensità incredibile. Noi eravamo a Grosseto, con il bar chiuso, e alcuni amici ci hanno avvisato di quanto stava succedendo e siamo corsi subito. Abbiamo fatto un giro larghissimo passando da Braccagni, la strada del Lupo e ci rendevamo conto che la situazione era davvero bruttissima».

«Fortunatamente proprio il fatto che le porte del bar erano chiuse, in qualche modo sigillate, ha scongiurato il peggio. Però ci sono comunque tanti danni all’interno dei locali. Domani (venerdì) contiamo di riaprire».

Stoppini aggiunge: «In questa zona però non abbiamo visto nessuno. Hanno transennato la strada e basta. Invece c’era bisogno di ulteriori segnalazioni, ci voleva insomma più controllo per tutti».

Provinciale del Bozzone verso la riapertura

In serata potrebbe essere riaperta anche la strada provinciale 72 del Bozzone, con le squadre che stanno ancora ripulendo dal fango gli ultimi tratti.

La sindaca Elena Nappi ha fatto il punto della situazione: «I lavori di ripristino delle infrastrutture idriche danneggiate dall’eccezionale evento meteorologico di martedì 6 dicembre continuano senza sosta – ha detto – e sono in corso anche oggi (giovedì 8 dicembre, ndr) fin dalla mattina presto».

«Le operazioni sono molto complesse sia a causa dei danni subiti dall’attraversamento del fosso Rigo, che dello stato e della conformazione del terreno su cui gli operatori di AdF, Acquedotto del Fiora, sono al lavoro. Gli interventi proseguiranno per tutta la giornata fino al tardo pomeriggio, in cui si prevede il ripristino del flusso idrico. Rimane attivo il servizio di approvvigionamento alternativo con stazionamento di autobotte a Buriano».

Marco Simiani: «Subito interventi straordinari»

«I danni causati dal maltempo nelle provincie di Grosseto e Siena nelle scorse ore sono ingenti – scrive Simiani – fortunatamente non ci sono stati incidenti gravi anche grazie ai soccorsi intervenuti con tempestività. Chiediamo al Governo per l’alluvione che ha colpito i comuni di Castiglione della Pescaia, Manciano, Montalcino e Buonconvento, un intervento straordinario per i risarcimenti e per la messa in sicurezza del territorio contro il rischio idraulico».

«In questi anni la Regione Toscana ha investito ingenti risorse per contrastare il dissesto idrogeologico. E’ necessario integrare tali finanziamenti con quelli statali. Dopo la stima dei danni valuteremo le iniziative parlamentari utili per risolvere le criticità nelle zone colpite che rappresentano presidi significativi dal punto di vista culturale ed ambientale e ricche di prodotti tipici di qualità».


LEGGI ANCHE

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected