Forest bathing: stare bene in mezzo al bosco | MaremmaOggi Skip to content

Forest bathing: stare bene in mezzo al bosco

Una camminata di due ore tra faggi e castagni per ritrovare il benessere psicofisico: si parte alle 10 da Salaiola
Un bosco sull'Amiata
Un bosco sull’Amiata

ARCIDOSSO.  Dopo l’incontro dal titolo “Terapia forestale, il bosco che cura”, organizzato dal Cai e Cnr in collaborazione con l’amministrazione comunale che si è svolto ad agosto alla Cascata d’Acqua Alto, a Le Piane ad Arcidosso, proseguono gli appuntamenti per sperimentare dal vivo gli effetti benefici di questa “nuova” disciplina che ha un ruolo riconosciuto nella prevenzione medica, con risultati in termini psico-fisiologici confermati da una crescente produzione scientifica.

La Terapia Forestale si inscrive oggi a pieno titolo tra i tanti e preziosi servizi ecosistemici offerti dal bosco ed in particolare da quello amiatino, caratterizzato da faggi e castagni, che risulta essere particolarmente efficace dato che non tutte le specie arboree sono idonee a tale scopo.

Domenica 10 ottobre, a partire dalle 10 con ritrovo nella piazza della frazione di Salaiola, nel Comune di Arcidosso, la guida ambientale Fabiola Favilli condurrà la terza escursione nel bosco per far sperimentare gli effetti benefici diretti e misurabili sulla sfera psicologica, neurologica, cardiocircolatoria e immunitaria del “forest bathing”.

L’itinerario avrà una durata di circa due ore con un percorso senza difficoltà e quindi adatto a tutti. Sono consigliati un abbigliamento e calzature da trekking o comunque idonee ad una passeggiata tra i boschi. La partecipazione è gratuita ed occorre prenotarsi al  338 -5623163.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected