Fino a 10mila euro per chi assume | MaremmaOggi Skip to content

Fino a 10mila euro per chi assume

L’annuncio parte da Confcommercio: cofirmataria del protocollo “Patto per il lavoro”, mette a disposizione i suoi uffici per informazioni e per l’invio delle domande

GROSSETO. Dal “Patto per il lavoro” arriva una spinta alle assunzioni arriva. Grazie a questo protocollo l’agenzia all’Agenzia regionale Toscana per l’impiego (Arti) mette a disposizione contributi fino a 10.000 euro per le imprese che hanno intenzione di assumere personale o che hanno assunto dopo il primo settembre 2022.

L’avviso è aperto e le domande possono essere già inoltrate, fino ad esaurimento del plafond disponibile.

L’ammontare del contributo varia da un minimo di 2mila fino a un massimo di 10mila euro, a seconda della tipologia contrattuale. Viene messo a disposizione delle imprese e dei datori di lavoro privati in ordine di ricevimento, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Come funziona il contributo

Il contributo è destinato a imprese e datori di lavoro privati con unità operativa situata in Toscana. Valido per l’assunzione da effettuare o già effettuata a partire dal 1° settembre 2022 di uno o più soggetti coinvolti nel programma “Garanzia di occupabilità dei lavoratori (Gol)”. Ma anche di altri soggetti iscritti allo stato di disoccupazione in un Centro per l’Impiego della Toscana.

L’assunzione può essere effettuata con contratti a tempo indeterminato, determinato di almeno 12 mesi (proroghe escluse), apprendistato e trasformazioni di contratti da tempo determinato già agevolate a tempo indeterminato.

Il bando si inserisce nell’ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, e sarà attuato nelle cinque aree territoriali toscane per i Settori dei Servizi al Lavoro, ovvero Arezzo e Siena, Firenze e Prato, Grosseto e Livorno, Lucca e Pistoia, Pisa e Massa Carrara.

Confcommercio in campo per lavoratori e aziende

Confcommercio Toscana è cofirmataria del protocollo “Patto per il lavoro”, ed è tra le associazioni che più invitano le aziende a interessarsi. «Il fine è ovviamente favorire l’occupazione – spiega Stefania Fasano, responsabile ufficio paghe Confcommercio Grosseto e vicedirettore dell’associazione – Per le imprese che vogliono assumere si tratta di un’ottima opportunità da cogliere al volo. I nostri uffici già si stanno occupando gratuitamente e in automatico delle richieste di contributo per gli associati interessati che usufruiscono del nostro servizio paghe. Siamo a disposizione anche per tutte le altre imprese che intendono fare domanda».

In quest’ultimo caso gli interessati devono scrivere a stefania.fasano@confcommerciogrosseto.it.

Condividi

WhatsApp
Facebook
Telegram
Email
LinkedIn
Twitter

Articoli correlati

error: Content is protected