Farmaco quasi introvabile, disagi per i diabetici | MaremmaOggi Skip to content

Farmaco quasi introvabile, disagi per i diabetici

Il principio attivo semaglutide oltre a curare il diabete ha come effetto la perdita di peso. Le prescrizioni per questo scopo avrebbero portato a una diminuzione della produzione dell’Ozempic
Una confezione del farmaco

GROSSETO. I pazienti con il diabete, in cura con il farmaco Ozempic se ne sono accorti da tempo: le confezioni di soluzione iniettabile sono diventate quasi introvabili e vengono distribuite con il contagocce, non più di una scatola per volta.

Il principio attivo (in questo caso il semaglutide) che lo compone, e con il quale si cura diabete mellito di tipo 2, viene, infatti, utilizzato anche per altri scopi. Tra i suoi effetti, ha quello di far dimagrire, per cui è stato prescritto (su ricetta bianca a carico del paziente) per aiutare a perdere peso

La carenza del farmaco durerà per tutto il 2023

Purtroppo ci si è accorti tardi – lo ammette la stessa Agenzia italiana del farmaco – delle difficoltà di approvvigionamento e che le scorte di Ozempic stavano iniziando a scarseggiare. A quel punto, il 6 marzo, l’Aifa ha pubblicato una nota rivolta ai medici affinché informino i pazienti diabetici sulla carenza di questo specifico farmaco e, nel caso, li indirizzino verso l’uso di uno simile.  

Nella nota, l’Aifa precisa che l’Ozempic «è indicato esclusivamente per il trattamento di adulti affetti da diabete mellito di tipo 2 non adeguatamente controllato in aggiunta alla dieta e all’esercizio fisico. Ogni altro utilizzo, inclusa la gestione del peso, rappresenta un uso off-label e attualmente mette a rischio la disponibilità per la popolazione indicata».

La previsione dell’agenzia è che la difficoltà di approvvigionamento vada avanti per tutto il 2023. Insomma, anche se aumentasse la fornitura, non è detto che sia sufficiente a soddisfare completamente la domanda.

Per i pazienti diabetici, in cura, con l’Ozempic la soluzione è la prescrizione di un farmaco simile, sulla base di quello che decidono gli specialisti che li hanno in cura. 

 

Autore

  • Enrico Giovannelli

    Giornalista di MaremmaOggi. Ho iniziato a scrivere a 17 anni in un quotidiano. E da allora non mi sono mai fermato, collaborando con molte testate: sport, cronaca, politica, l’importante è esagerare! Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik